sabato, maggio 12, 2007

IF

If I were a swan, I'd be gone.
If I were a train, I'd be late.
And if I were a good man,
I'd talk to you
More often than I do.

If I were to sleep, I could dream.
If I were afraid, I could hide.
If I go insane, please don't put
Your wires in my brain.

If I were the moon, I'd be cool.
If I were to rule, I would bend.
If I were a good man, I'd understand
The spaces between friends.

If I were alone, I would cry.
And if I were with you, I'd be home and dry.
And if I go insane,
Will you still let me join in the game?

If I were a swan, I'd be gone.
If I were a train, I'd be late again.
If I were a good man,
I'd talk with you
More often than I do.

Pink Floyd - If

Mi hanno suggerito di pubblicare un testo dei Pink Floyd.
Fa stagionato. E anche figo.
In questo mondo di ignoranti.
Pare che un quasi quarantenne non possa esimersi dall'evangelizzare il mondo con l'epopea Floydiana.
E allora scelgo questo.
Che mi ricorda un amore lontano.
Così mio marito avrà modo di ingelosirsi per non avermi ispirato lui.
I più esperti diranno che questo non è certo il testo che rappresenta la summa del pensiero del nostro gruppo.
Io dico che rappresenta la summa di quello che volevo dire in questo momento, e non ho trovato altre parole per farlo.


11 commenti:

Seamus ha detto...

Io dico che potresti scegliere metodi più divertenti, almeno per te, per farmi ingelosire! ;-)

coneja ha detto...

Capperi, mettere un testo dei Pink Floyd come post è troppo sghicio!

copyman ha detto...

Se è solo per darmi un tono vado a sbragarmi con l'Amedeo Minghi di "trottolino amoroso e duh duh dah dah dah" ;-)

Simo ha detto...

Annachià, dopo ciò che ha detto tuo marito, mi iscriverei in palestra munendomi di tutine aderentissime.

Annachiara ha detto...

@ seamus: peccato che io non abbia ancora riacquistato una forma fisica decente tanto da poter seguire il consiglio di simo!

@ coneja: hai visto che roba!

@ copyman: eh, ma non sarebbe altrettanto sghicio!

@ simo: accetto!

Chiara ha detto...

Bah, consolati: se io fossi un cigno, non mi potrei alzare in volo perché sarei troppo grasso e le mie gatte mi avrebbero già mangiata ;-)
Un saluto
Chiara

ruben ha detto...

Purtroppo non è che citare i Pink Floyd faccia "stagionato", perchè i Pink Floyd,. quelli di "Pulse" li conoscono anche gli ignoranti. E quindi, se citi, ti prendono anche per uno che non ha buon gusto... Vaglielo a dire tu, che i tuoi Pink Floyd sono quelli di quando loro erano ancora nell'iperuranio e che Syd Barret poteva anche raggiungerli...

gigio ha detto...

Dì al tuo maritozzo da parte mia: "Chi di Pink Floyd ferisce di Pink Floyd perisce".....

StM ha detto...

Ma esiste una canzone dei pinfloi dedicabile ad un marito? :O

Fossi stata messa alle strette cosa gli avresti dedicato, eh? :D

(parla l'ignorante moderato ascoltatore pinfloidiano che è in me)

(mmm... ho delle congratulazioni arretrate da fare...)

Annachiara ha detto...

@chiara: ammazza oh! E che le tue gatte magnano cigni mo'?

@ ruben: ecco, vaglielo a dire tu! Uno, a citare il Live a Pompei, rischia veramente grosso!

@ gigio: questa tua massima le batte tutte!

@ stm: e infatti mi mancavano le tue gratulazioni!
Per quanto riguarda una canzone da dedicare ad un marito, andrei a pescare altrove....sinceramente. E chi ha orecchie per intendere saprà dove! ;-)

spiderfedix ha detto...

a volte non capisco quale sia il peccato del citare "monumenti", pur non essendo diciamo propriamente loro contemporanei, senza risultare snob o buffoncello...se tanto mi da tanto, i ragazzi oggi dovrebbero citare solo calibri tipo gigi d'alessio e dj francesco...sticazzi