giovedì, novembre 02, 2006

Sgorbio in calce

Parrucchino nero. Camice bianco. Parla veloce. Io non capisco niente. O quasi niente. Dà per scontato che io conosca la differenza tra geni e cromosomi. Probabilmente dà per scontato che tutti/e la conoscano. Io ho preso il diploma di liceo scientifico quasi vent'anni fa. Mi spaventa solo pensarlo. Sono stata rimandata in chimica, nonostante passassi gli appunti a tutta la classe. Per indisciplina. E quel che più conta, ho fatto tabula rasa di quei cinque anni. Perciò si può dire con agio che io non mi trovi esattamente nella situazione culturale che egli crede. Ergo: non capisco una mazza. Oso chiedere chiarimenti e per tutta risposta mi dà da firmare un foglio dove mi dice che sono presenti tutti i dettagli che lui si è pregiato di darmi a voce. Da firmare in copia carbone. Come nei vecchi uffici di una volta. Io appongo firma in calce, tutta storpiata. Fa da liberatoria nel caso il medico poi sbagli e mi cacci tutto l'ago nella pancia. E allora lo libero da ogni responsabilità. Ci vuole così poco in fondo!

6 commenti:

adelina ha detto...

meringa cara, ma che ci fai con un ago nella pancia? di solito si usa sul culetto, al massimo sul braccino...
...me lo chiedo perchè mi sa che anch'io non capisco una mazza...

livia ha detto...

Ecco, poi vi scaldate tanto quando insistete per non firmare in bianco e senza aver avuto una sufficiente spiegazione di ciò che accadrà e bla bla bla. Ma che leggi affà internet e internettate varie se poi davanti ad uno stupidissimo modulo che si definisce "consenso informato" ti spaventi come una talpa in mezzo al prato? Bella panzettona, se non capisci quello che il Sig. Parrucchino ti blatera, fermalo, placcalo, bloccalo, spegnilo e chiedi, di grazia: Parrucchì ma che me stai addì? 'ndo me buchi, che me buchi, me posso sgonfià,? insomma voglio sapere tutto l'iter della mia analisi sinnò...te strappo il parrucco!! Vabbè, dopo la ramanzina...in bocca al lupo. Livia

lemoni ha detto...

oh merde...stai prendendo appuntamento per l'amniocentesi? Io spero che per quando vorrò il mio secondo figlio ci risparmino a noi vecchierelle stò calvario...che palle!
Ti sono vicina...
Tua Gra

ABS ha detto...

In classe mia il momento di massima serietà era quello in cui si giocava la schedina. Poi, di chimica ne ho fatta un po' a casa, con mia mamma (veramente insegnava meccanica, ma è "semi-onniscente" :D ). Ovviamente, ora ricordo a malapena cos'è un elettrone...

gigio ha detto...

Questa storia delle liberatorie da firmare che si sono inventati i medici (in combriccola con i loro avvocati...) mi fa rabberciare lo scroto dal raccapriccio. E' praticamente il mezzo per farsi autorizzare dal paziente un eventuale errore, per imperizia o scarsa preparazione. Io medico mi sbaglio, ti danneggio (perchè sono una capra), ma tu non puoi farci niente e te la pigli in quel posto, perchè avevi firmato la liberatoria!
Che schifo!

p.s. Non serve la chimica per capire la differenza tra geni e cromosomi. Semmai la microbiologia. Quindi in questo caso sei autorizzata a esserti dimenticata la chimica...

Annachiara ha detto...

Parole sante, gigio!
Si la so la storia della biologia, m'è venuta in mente dopo, ma avevo già scritto. Fa' niente, dà colore allo scritto!
Ah, a posteriori, il genetista in questione pare abbia mietuto diverse vittime con la sua sagacia!
Emmenomale che non sono l'unica!!!