lunedì, novembre 27, 2006

Mai hiusbend and glasses

Il post precedente ha creato non poco imbarazzo in casa mia.
Mio marito mi legge. Quindi mi devo sempre ricordare di non parlare degli ex, delle cose porche che mi piacerebbe fare con l'idraulico, dei blog scritti da maschi che mi sono piaciuti o anche semplicemente non sbandierare troppo la mia eventuale depressione. Ché poi si turbano certi equilibri.

Lui mi incolpa spesso di vedere il bicchiere mezzo vuoto. E probabilmente non a torto.

Prima di conoscere lui, io pensavo di avere una certa vena di ottimismo. Dopo, mi sono dovuta ricredere, perché lui è il bicchiere riempito e bevuto almeno una volta e mezzo.

Non c'è storia, né concorrenza possibile.

Uno che è soddisfatto di un piatto di tre ravioli, oppure che non batte ciglio per una cartella esattoriale di 16.000 €, o che è felice di portarsi in ufficio l'ultima rancida mozzarella che è rimasta nel frigo con quei due gustosi pomodoretti....

Uno così è inarrivabile.

Eppure siamo dello stesso segno zodiacale. Quindi grossomodo abbiamo un carattere simile. Ma è bastato un passaggio di decade a regalare a lui un'inguaribile visione positiva delle cose e della vita. E a me, una stitica essenza di contorcimento budellare complesso.

Chissà perché mi ama, a volte mi domando.

A me non piace la fantascienza, mi diletto nella lettura di romanzi e attualmente quanto più futili possibile. Sto scoprendo i polizieschi che, dopo una giovanile lettura di gialli, mi avevano lasciato un senso di noia. E lui detesta lo spasmodico uso di avverbi dello scrittore di thriller che pensa di palliare così alla sua incapacità narrativa, mentre io lo scambio per capacità descrittiva.
Non riuscirò mai ad andare oltre la terza pagina di "Cronache marziane". Ieri ho provato a dirglielo. Lui ci è rimasto malissimo. Ha detto che, per sminuire l'avversario, io faccio finta di scordarmi come si chiama. Solo perché invece di dire "fantascienza", mi è venuto qualcosa di simile a "fantasia". Queste sviste lo snervano molto. Sono convinta che lui creda nella teoria di Freud, e li prenda tutti come imperdonabili lapsus. Per me è solo un incidente linguistico. Che non indica nessuna volontà dissacratoria. Mentre invece lui ci legge dentro il profondo disprezzo che io avrei per certe cose e nella fattispecie per quelle che piacciono a lui, o come adora dire: "per quelle che tu non conosci".

Invece per me resta solo una questione di feeling. Non mi ci trovo, non mi corrisponde. In questo momento mi trovo enormemente più attratta da una manco tanto pungente satira del natale in chiave americana che dalle avventure fantascientifiche nate dalla fantasia di Bradbury, per quanto anticipatore sia. E se questo fa bicchiere mezzo pieno, che bicchiere mezzo pieno sia!

27 commenti:

adelina ha detto...

il segno zodiacale non conta quando si parla di uomo e donna e in particolare di marito e moglie. Io sono per la biodiversità e quanto più il mio nuvolo ascolta i Genesis tanto più io li disprezzo a vantaggio di band più giovani e giovanili che lui ritiene insulse e così ci divertiamo molto molto di più di chi fa tutto insieme e tutto uguale....

...ma questo post lo ritieni utile al mantenimento di "certi equilibri"?

gigio ha detto...

Ciò che dici è una prova di quello che vado urlando da anni, inascoltato quanto la "voce di colui che grida nel deserto". L'oroscopazzia, l'astro...logia e tutto il ciarpame immondo che gli gira intorno sono solo una enorme, scandalosa montagna di letame, e nessuna persona intelligente che voglia fare del raziocinio una componente non unica e sola, ma certamente importante della propria esistenza, può prendere anche solo in minima considerazione le farneticazioni degli oroscopari. Mi ostino a pensare che se un bimbo che deve nascere una certa data di una prima decade di un "segno" zodiacale nasce con qualche giorno di anticipo semplicemente perchè hanno raccontato una buona barzelletta alla madre, ed il gran ridere stimola le contrazioni della puerpera (cosa scientificamente plausibilissima), allora il bambino, nascendo nell'ultima decade del segno precedente, si ritrova un carattere completamente diverso da quello a cui "era destinato". AIUTO!
Le caratteristiche importanti di una persona sono date in massima parte dalla somma pesata dell'eredità genetica che riceve da papà e mamma, e da nonni e bisnonni in second'ordine se emergono apporti genetici recessivi, e poi enormemente dall'ambiente che lo circonda, dalle migliaia di influenze culturali, dalle caratteristiche esistenziali dei genitori, o di chi lo alleva. Tutto il resto è di influenza discutibile. Non parliamo poi di costellazioni che distano milioni di anni luce dalla terra, e che fanno giungere qua solo qualche fotone affaticato ed una manciata di neutrini asfittici.
Invece la base genetica e gli anni di formazione e di esistenza che hanno preceduto il vostro incontro sono del tutto sufficenti a spiegare e giustificare le benedette ed opportune differenze che distinguono te ed il tuo incommensurabile consorte. E questo è evidente a chiunque vi conosca anche poco.
Meglio che mi fermo, sennò vado avanti altre 330 cartelle.....

Annachiara ha detto...

x adelina: mi sa che si creeranno ancora nuovi equlibri, dopo questo post!

x gigio: ...mmmh...non mi convinci....ma tua moglie le conosce tutte queste tue stranezze??? ;-)))

gigio ha detto...

Mi sento e mi fregio di poter dichiarare che sull'argomento degli oroscopi la mia moglieruzza la pensa esattamente come me. Ed è una delle millanta ragioni per cui la amo.
E poi definire "stranezze" il tentativo di far funzionare la razionalità, contro stregonerie di difficile sostenibilità logica, mi sembra a dir poco buffo.

seamus ha detto...

gigio, come può una persona dalla logica funzionante come la tua non capire che la Meringa e "oltre" il raziocinio?
Lei è istinto e passione.
Lei ragiona col cuore e con la panza.
Ed è per questo che la amo.

Se lei è cresciuta curandosi con le code di rospo e le ali di pipistrello, se lei si vanta di aver fatto cinque anni di scientifico per poi andare in caos davanti ad una proporsione, se lei ha una cultura fondata da diecimila libri e preferisce evadere con le sue adorate soap-opera e i giornali scandalistici beh... sono io che sbaglio a pensare che a lei possa piacere l'astrof... la fancaz... la fantascienza.

Panzallaria ha detto...

mi è piaciuto molto il modo sano ed equilibrato che hai avuto di analizzare la situazione in questo post. secondo me a volte si tende a "dissacrare" più per ribadire la propria diversità che per sminuire l'altro...perché le cose che ci piacciono non sempre possono corrispondere e perché non sempre le si vede nello stesso modo anche se piacciono uguale.

E secondo me questo è sano, così come è sano parlarne apertamente.

e poi sai che noia se foste due bicchieri mezzi pieni? meglio un sano confronto di punti di vista diversi ma complementari...

in bocca al lupo e complimenti per la bella scrittura!

Annachiara ha detto...

x gigio di nuovo: gigetto, ma perdindirindina non prendertela così tanto! Ti consiglio di farti un giro sul fantastico sito di Rob Brezsny, oroscoparo dell'Internazionale: http://www.internazionale.it/oroscopo/
Fallo, ti prego, è estremamente istruttivo. Mi ringrazierai!

x seamus: lo sapevo che avresti capito. Io lo sapevo! L'ho sempre detto che sei un tesoro, caro, dai continua così!

x panzallaria: cara, grazie delle tue parole. Io e lui rimaniamo comunque due bei bicchieri: uno mezzo pieno e uno mezzo vuoto!

pOpAle ha detto...

Mi piace come scrivi e mi piaccioni i commenti ai tuoi post, ma devo ammettere che Rob Brezsny che consigliavi a Gigio, mi ha turbato... insomma non ciò capito 'na mazza! Tuo bilancia ;o)

seamus ha detto...

Meringona, io almento ci provo a capire il tuo mondo...

;-)

adelina ha detto...

PER GIGIO:
Gigio, forse tu hai interpretato male le mie parole. L'oroscopo non conta tra moglie e marito....però io, per conto mio e mio marito per conto suo, siamo lettori di oroscopo, io di Brezsny, lui di Paolo Fox (capisci quanto siamo diversi?)
Ciò di cui sono convinta sicuramente è che non si vada daccordo per affinità astrologiche...
Vedi quante sfumature?
Bene, io mi diletto anche con l'oroscopo Maya, molto più serio, attendibile e scientifico.
Lo conosci?

giuliana ha detto...

Cara Annachiara, a questo punto si impone che i nostri mariti si conoscano. Prima la storia di "Internet sono io", "No, sono io", poi questa della fantascienza... certe cose non sono coincidenze. Io la penso come te, sulla fantascienza, ogni volta che vedo "neuromante" mi vengono i conati, ma nel tempo alberto mi ha passato un po' di chicche niente male, tipo la "Guida galattica per autostoppisti" (finalmente uno che scrive di fantascienza senza prendersi troppo sul serio, e soprattutto scritto bene!) o i libri di Gaiman. Forse non è fantascienza ortodossa, ma sono sicura che queste cosette non mancano nella biblioteca di tuo marito. Io me ne sono innamorata... Baci e auguri per i nuovi equilibri!

livia ha detto...

Ma santi numi del patocchio, meno male che c'è Gigio che usa i neuroni che la natura (non l'oroscopo del menga!)gli ha dato!! Ma senti te, Meringa c'ha centoottantani per ogni grammo di cellulite che possiede e ancora sfarfalla con l'oroscopo!! Ma suvvia, Meringa, ma veramente pensi che la vita sia una congiunzione astrale più o meno sfigata? Ma te hai mai provato a mettere a confronto l'oroscopo di "Astra" con "TV sorrisi e canzoni" o "Di più" o "novella 2000" o peggio me sento "Il Messaggero"? Ognuno di ce una minchiata diversa e cosa ben peggiore non c'azzeccano mai!! Ma via...ancora co sta storia:"ci ha unito il destino...i nostri segni si sono congiunti nell'orbita della cippalippa...saturno ci ha cagato in testa...e quindi siamo stati benedetti vitanaturaldurante!!! Aiuuuuuutooo ma a te serve un aiuto esterno...ma uno proprio bravo...e che devi pagare profumatamente. Santi numi del patocchio!!!

seamus ha detto...

A Livia?
Ma che fai? Remi contro?
La Meringa già si sente fredda e crede di aver iniziato il processo di decomposizione solo perché il termometro gli segna meno di 36.
Ora se gli dici che ha bisogno di un aiuto esterno mi ritrovo il mago di arcella dentro casa! E chi lo paga?!?!? Il cippa-lippa?
;-)

Per Giuliana: quindi anche tu sai che la risposta a tutto quanto finora esposto è 42. Bene. Cercheremo di convincerne anche La Meringa. :-)

La Meringa ha detto...

x popAle: cosa c'è di difficile da capire in quest'oroscopo della bilancia? Il tuo prossimo compito, Bilancia, è: Prima individua gli insegnamenti che saranno più importanti per te nel 2007. Poi cerca di capire come fare del gioco una delle componenti essenziali del tuo processo di apprendimento. Non è quello che hai sempre fatto, giocherellone che non sei altro??

x seamus: èvvero, o mio topolone, tu almeno cerchi di capirmi. Mentre io non capisco una cippalippa!

x adelina: secondo me gigio quell'oroscopo non lo leggerà mai! E comunque anche se lo facesse e rimanesse incredibilmente colpito dalla sua sagacia, non lo confesserebbe mai!!

x giuliana: eh sì, la "Guida" resta un must...prima o poi mi ci metterò....

x l'avvocato scassamaroni: ma se tu sei la prima che compra "Vero", "Visto" con tutti i premi e cotillons...ci vuol coraggio, bella. E poi sei pure della Vergine.....centinaia di spanne dal mitico sagittario!

x seamus: ahhhhh, che palle co' sto 42! Sarò felice solo quando diventerà la mia taglia!!

gigio ha detto...

MENO MALE che non credo agli oroscopi. Perchè anch'io sono della Vergine.....

Annachiara ha detto...

Ah ecco allora, per l'avvocato scassamaroni e per l'amico gigio un bell'oroscopo della vergine per questa settimana: "Nella fiaba di Hansel e Gretel, la matrigna cattiva convince il marito che l'unico modo per salvare i due bambini dalla povertà e dalla fame è abbandonarli nel bosco. E così ci saranno anche due bocche in meno da sfamare. I bambini ascoltano involontariamente il piano e mentre gli adulti li portano via, il ragazzo, Hansel, lascia cadere una scia di sassolini bianchi. Seguendola, i due fratelli ritrovarono la strada di casa. La matrigna, furiosa, convince ancora una volta il marito ad abbandonare i ragazzi nel bosco. Questa volta Hansel lascia cadere delle briciole, ma gli uccelli le mangiano e i bambini non possono più tornare indietro. Morale della favola: quando sei trascinato via dalla tua realtà, lasciati dietro delle pietre, non delle briciole. Morale alternativa: non tornare a una realtà che non ti vuole."
E poi ditemi che non è istruttivo ed incredibilmente formativo, un sano ed equilibrato oroscopo!!!

livia ha detto...

La mia morale della favola, cara la mia Meringona oro-scopata, è, invece, questa: se spargi le briciole per terra...cazzo, per forza muori di fame!! Ma te hai mai visto uno/a della tua stazza sfamasse co le briciole? Muore bella!! Ma te serve l'oroscopo della stracippalippa per afferrare questi elementari calcoli di sopravvivenza? Ma va là! Chiedilo al "Supplì con le braccia" quanti supplì dovrebbe spargere per non schiattà de fame!! Ahhh, soldi sprecati i tuoi per studiare...braccia rubate all'agricoltura!

lemoni ha detto...

No, non sei cattiva...è che ti disegni tu da sola così!!! Come la bonazza di Roger Rabbitt tuo marito ti ama, nonostante tutto, perchè gli fai sempre sangue quando ti vede in mutande e reggiseno...e scusa se mi sono permessa di fare questo commento!

'BBRACCIONI
gRA

gigio ha detto...

A merì, ma dove li leggi 'sti oroscopi? Su "La torre di guardia" o su "il giornalino di San Gaspare"???

Annachiara ha detto...

x l'avvocato scassamaroni: qui si tratta di lasciare pietre, non sassolini. E poi si sa che il tuo stomaco è incontenibile, bella vaccona mia!

x lemoni: mutande e reggiseno???? ma figuriamoci. Io non mi ci faccio mai vedere! E' per questo che me lo tengo. Niente buchi molesti, niente tette flosce. Tutto nascosto! Solo così funziona! ;-)

x gigio: te lo ripeto per la stracentesima volta: Rob Brezsny è un accreditato oroscoparo che scrive anche nientepopòdimenoche su "L'internazionale", noto settimanale di comunisti. Dovrebbe piacerti! E poi la storia di Hansel e Gretel è mooolto comunista, con la casa di marzapane che tutti possono mangiare, con l'autorità borghese che viene bruciata nel forno. E chi più ne ha....

pOpAle ha detto...

Anna, ora è tutto più semplice... prima leggo l'oroscopo di Rob Brezsny e poi tu me lo interpreti ;o)

coneja ha detto...

Ciao Meringa!
Confermo, l'oroscopo di Internazionale è proprio bello, ma io mi leggo tutti i segni, mica solo il mio! :)

gigio ha detto...

Ma io non sono e non sono mai stato comunista!

Annachiara ha detto...

x popAle: infatti mi si apre davanti tutto un nuovo mestiere. Commentatrice di oroscopi. Ganzo!

x coneja: eh lo so coneja che sei una frequentatrice...

x gigio: ma insomma, giggetto bello, possibile che in tutto questo frangente tu non abbia nemmeno per un fottutissimo minuscolo istante preso in considerazione la possibilità di leggerlo, questo oroscopo di cui tutti decantano le meraviglie??? Il comunismo è accessorio. Sono sicura che sul sito dell'Internazionale non richiedano una password. E soprattutto non ti controllino il conto in banca dopo che sei passato di là! ;o)))

gigio ha detto...

Beh, se andassero a guardare il mio conto in banca, tuttalpiù potrebbero farsi due risate, e questo non può che farmi piacere....

P.S. Non ho avuto il minimo tempo per andare a guardare qualsivoglia sito. A stento riesco a trovare qua e là quei 40 secondi per leggere e commentare le tue meringose sparate blogghiformi.

copyman ha detto...

Sarò banalissimo: credo che l'oroscopo sia una godibile lettura da toilette o da metropolitana.

Non so quante coppie siano tanto ben appaiate da condividere gli stessi interessi e gli stessi hobby. Magari è una situazione invidiabile, paradisiaca, ma per ora l'ho vista solo nei film.

Quel che so è che occorre parecchia diplomazia e capacità di prendersi cura dell'altro senza aspettarsi che condivida tutto di ciò che ci piace.
La copywife e io abbiamo gusti e modi di fare diversissimi. Ci resto ancora di pezza ogni volta che dimostra di considerare solo rumore la musica che ascolto, di giudicare una lettura per bambini mai cresciuti la collana Urania e il ciclo della Fondazione di Aasimov, di sperare che mi converta a un PC Win.
Di contro, lei cozza da anni contro il mio disinteresse per le tradizioni, le riunioni di famiglia, il giacca & cravatta, contro i miei laconici "niente" alla canonica domanda "a cosa stai pensando?", contro i miei orari perennemente sfasati da animale notturno.

Il bicchiere non è mai colmo e non credo lo sarà mai, anche con le migliori intenzioni di questo mondo.
Anzi, in questi anni ci sono stati momenti che più che un bicchiere sembrava di maneggiare un colabrodo, in cui pareva che non si riuscisse a far di meglio che rimpallarsi le frustrazioni accumulate durante la giornata.
Poi, però, guardi bene l'altro e i bambini e ti rendi conto che non c'è storia: sono la cosa migliore che ti potesse capitare.

La Meringa ha detto...

Che piacere, copyman, averti tra noi!
Comunque senti, penso che voi maschi siete fatti con lo stampino e forse noi femmine pure.
Io penso la stessa cosa della copywife, riguardia i libretti "uragna" - come li chiamo io!
E mio marito ha per loro la tua stessa religiosa devozione....