giovedì, novembre 23, 2006

Buchi

Ebbene sì. Sono sopravvissuta.
Quando sembri aver toccato il fondo, c'è sempre il piedone 43 che ti dà una spinta.
Ho il marito migliore del mondo. E questo ormai è un dato di fatto.
Dove lo trovate uno che ripara i danni della suocera appena sveglio la mattina e prima di andare a letto la sera?
Beh, io non lo so come ho fatto, ma l'ho acchiappato.
Egli passa il tempo a lucidare stoviglie, pulire pavimenti e imboccare poppante.
E riesce anche a farsi la barba e docciarsi, lavorare, farsi due ore di raccordo ed essere ancora sorridente la sera! Meglio di una massaia provetta!
Mia madre mi vizia, mi sfizia e mi spizza per vedere se l'amniocentesi decorre bene.
Mi hanno fatto un buco sulla pancia.
Tutta stesa, lunga, sul lettino. I piedi uscivano fuori di mezzo metro e tutti, medici e infermiere, ci sbattevano contro.
Poi è arrivata una dottoressa bella, col camice blu e guanti sterili puliti.
Il suo approccio (credo per farmi sentire a mio agio) è stato: "Ciao Annachiara, che mestiere fai?."
Volevo scoppiare a piangere. Poi, mi sono guardata dall'alto, con la panza all'aria e le braccia lungo i fianchi, ho valutato le possibilità che avevo di munirmi di fazzoletto - pressoché nulle -, e ho ritenuto virare verso la seguente frase: "Non tocchiamo questo tasto dolente, per favore". Ma la dottoressa, decisa a distrarmi dall'enorme ago che si avvicinava alle mie interiora, continuava imperterrita. Io ho cercato di esaurire l'argomento in poche battute, tipo da oggi non lavoro più. "Ma cosa facevi esattamente?" E così via, il muto che parla al sordo.
Quando però l'enorme ago ha toccato il mio tremolante pancino, mi sono azzittata e tutto sommato lei pure. E 'sto prelievo non finiva più. Come da copione la vita m'è scorsa davanti. Ma come da copione tutto si è risolto in un minuto di sofferente immobilità. Certo che la mia vita non dev'essere stata un granché se in un minuto me la sono vista tutta davanti. Non voglio tediarvi con i dettagli, ma pensavo meglio....
Quindi il mio silenzio è dovuto ad un buco e a grandi magnate di cibo di mamma, quello di prima qualità e di prima scelta. I fagiolini che avevo comprato io: "certo che non è più tempo di fagiolini!". Mi restano un quattro giorni di calma e tranquillità. Che già sto sfruttando leggendo tutto quello che forse non potrò più leggere fino alla tomba. E per fortuna che la letteratura russa l'avevo già affrontata in adolescenza!

8 commenti:

adelina ha detto...

Meringa sei stata fortissima! Io non credo che avrò mai il coraggio di farmi fare il buco nella pancia...che è pure il mio tallone di achille, il punto che preferirei non esporre e non farmi mai toccare...già la gravidanza sarà uno stresssssssss, come farò in quel caso a proteggere la mia panza???
Brava tu e bravo il maritino, ma più tu!

ABS ha detto...

Se hai divorato tutti i classici russi, per ingannare il tempo ti consiglio la storia medievale di Roma di Gregorovius, in dieci fantastici volumi...

seamus ha detto...

No! Non abbiamo i soldi per quei 10 fantastici volumi!

Se vuoi deprimerti e/o annoiarti per benino posso farti leggere un migliaio di pagine sull'UML e altrettante sull'ingegneria del sofware.

Possono stendere chiunque.

:-)

supplì ha detto...

Ma che niente niente tutti questi complimenti sperticati al pur lodevolissimo maritino nascondono una tresca clandestina con l'idraulico o - vista la location - con uno stalliere? Che fai, gli prepari pure cenettine curate e gli stiri le camicie con l'appretto?

seamus ha detto...

Supplì... hai notato anche tu un'improvvisa quanto strana deriva sdolcinata nella nostra bella meringona?

Io ho preferito far finta di niente... n'par de complimenti de 'sti tempi so' oro che cola! ;-)

pOpAle ha detto...

Meringa prova a rilassarti con questo cd: "Lullaby Renditions of Radiohead" con la torta della priora stà benissimo!!! Sei grande

giuliana ha detto...

e sì, il buco nella panza ha una sua influenza sulla vita sociale, ancorchè mediata.
in bocca al lupo!

Annachiara ha detto...

x adelina: mah, io ancora mi sto chiedendo perché l'ho fatto...non so se sia un motivo di vanto!

x abs: e qui casca l'asino: il medioevo non è proprio il mio forte, per non contare le mere ragioni economiche che espone my husband più sotto...

x supplì: sì, certo con lo stalliere...

x popAle: la priora non sai in che stato m'ha lasciato casa!