venerdì, novembre 17, 2006

L'etica della meringa

Sguscio giu', come un giallo d’uovo smembrato dalla sua chiara,


quando mi accorgo che la Soddisfazione è un'illusione,

che fare troppo equivale ad ammanettarsi e fare poco ad andare in galera,

io, eroina della mia storia, indifesa dall'inesitenza dell'etica.

Quest' ETICA DELLA MERINGA

che si sgretola ad ogni sondaggio,

ad ogni parola di troppo ce ne resta di meno.

Ad ogni boccone si scioglie di piu', anche se quando la vedi sembra dura.


E’ duro ammettere che, per fare la meringa, NON CI VUOLE IL GIALLO.

5 commenti:

Labelladdormentata ha detto...

Bella la prova-colore!

giuliana ha detto...

ehm... sono d'accordo. ma tu il giallo lo butti via?

Labelladdormentata ha detto...

Io di solito con il giallo ci faccio il pan di spagna!

adelina ha detto...

autocelebrazionme massima!!!

...e ste due quassù, che mentre la poetessa si autocelebra penzano a scambiarsi appunti di cucina!

Meringa esigi rispetto! Con o senza tuorlo!

seamus ha detto...

Meringona mia... hai per caso conosciuto un giovane che ti sta dando ripetizioni di accatiemmeelle?

Devo preoccuparmi?

=8-O