martedì, settembre 25, 2007

Prugne atomiche



Ieri al mercato ho comperato prugne rosse grosse come tette.

Ve lo giuro. Non credevo ai miei occhi.
Si presentavano proprio come tette. E giganti pure.
E io non ho saputo resistere alla fragranza. A quell'impercettibile tremolìo che mi solleticava.

E ancora una volta io, che in questo periodo ho un gran da fare con le tette, mi rendo sempre più conto di quanto sia perfetta la natura.
Dalle prugne, infatti, sebbene a forma di tette, non esce il latte!

La foto è di Deborah Brown Penrose

15 commenti:

Prescia ha detto...

ahahahahah...stupende le prugne come le tette...
da noi le tette si assimilano alle melenzane....
pensa che al mercato della vucciria le sponsorizzano proprio come "simili alle tette"...incredibile!!! ;)

lei ha detto...

beh... se ingerite qualcosina la fanno uscire eh ;-)

Baol ha detto...

Però su alcuni il latte fa lo stesso effetto delle prugne :D

Suysan ha detto...

Saranno andate a ruba tra gli acquirenti maschi............

pOpale ha detto...

Ma di che colore erano?

yngnrjnwrrnrynwr ha detto...

Il mio rapporto con la frutta è molto complicato. Con le prugne ancora di più.

Chiara ha detto...

Beh, se erano simili alle mie tette: piccolissime! ;-)

patty ha detto...

prugne grandi come tetteee????..inquietanti ..^__^

Annachiara ha detto...

@ prescia: benvenuta! E tanto per capirci: al limite si parla di prugne secche per indicate piccole tette. Quindi la prugna atomica è un'assoluta novità anche a Roma!

@ lei: beh, non volevo entrare così nel dettaglio!

@ baol: e indovina perché a casa mia ve ne sono molte?

@ suysan: acquirenti maschi???

@ popale: perché cambia qualcosa? E comunque era un bel color prugna rosa, come è scritto nell'incipit!
(ah, le prugne pare non peggiorino la miopia, nemmeno quella da vecchiaia!).

@ abs: lo sapevo. Un altro di quelli che lo ingozzavano di frutta e ora non ne mangia più. No, no, non entrare nei dettagli...

@ chiara: no, no erano più simili alle mie attuali! ;-)

Annachiara ha detto...

@ patty: no, perché inquietanti? Erano favolosamente reali!
Benvenuta!

copyman ha detto...

Ho un dilemma quasi accademico.
Detto che questo post ha qualcosa della sensualità bahiana di Jorge Amado, sono le susine a essere cariche di inattesa sensualità o è l'occhio della Meringa a trovarle tali in un momento in cui è massima la sfolgorante opulenza delle sua femminilità?
:-)

smoke ha detto...

A me tocca solo il supermercato. Quelle che compro io sanno di finto e silicone, ignorano newton e non marciscono mai. Beh si, vero. Anche le mie ricordano le tette.

S.B. ha detto...

Erano prugne di Chernobyl ? :-o

Annachiara ha detto...

@ copyman: sarà la mia sfolgorante femminilità che mi fa vedere forme ovunque....in compenso mio marito ha detto che sembrano culi!

@ smoke: lo vedi che tra mercato e super non c'è poi tanta differenza! Benvenuto!

@ s.b: carissimo, spero che non le abbiano tenute in frigo da allora...

smoke ha detto...

grazie :-)