martedì, settembre 04, 2007

Caccia all'errore

Ecco, non è che io voglia in qualche surrettizio modo lamentarmi di non avere tempo perché comunque avere due figli è stata una scelta mia e non posso incolpare nessuno se mia figlia a tre anni non è ancora completamente indipendente se non si addormenta da sola se mangia solo quando lo ritiene fisiologicamente necessario se sveglia regolarmente la neonata non appena ella si addormenta così come non posso incolpare nessuno se non ho nemmeno il tempo di farmi la doccia e lo devo ritagliare tra un pannolino e una minestrina se ho una pila di panni da stirare che non accenna a muoversi se continuo a non avere un mezzo di locomozione alternativo alla defunta y 10 se la mia laurea giace in un cassetto impolverato e oggi ho anche scoperto che esiste la laurea breve in antropologia dopo che io mi sono fatta un culo così per cinque stramaledetti lunghi anni e infatti s'è visto il risultato ché tanto è finita in un cassetto però posso sempre dire che il mio titolo di studio è la laurea - uh che fortuna! - e infatti al centro per l'impiego mi hanno chiaramente detto che mi ci posso nettare le terga con quel pezzo di carta bisunto visto che non interessa niente a nessuno ma tutto sommato potrei anche mentire e dire che sono laureata in economia e commercio e andare a fare il broker alla ricerca della felicità procuratami dai verdi bigliettoni (perché, ditemi, chi non è felice con tanti soldi?) oppure in quell'altra stramaledetta scienza delle comunicazioni che fa tanto scic e andare a frequentare gli ambienti più fesciòn che ci siano mollando la poppante ad una bebisitter ben pagata e se possibile più di me per ritrovarmela svezzata a diciotto anni.

Non ho lo stramaledetto controllo del tempo. Ma questo tempo passa anche senza passaggio a livello. Ed io aspetto che passi.

Questa era la versione pessimistica.

Quella ottimistica è:

sono strafelice di fare la mamma a tempo pieno sono anche dimagrita sette chili adoro mangiare frutta e verdura antiossidanti cosicché la mia forma fisica si mantenga smagliante per quel figaccione di mio marito e per dare il buon esempio alle mie figlie ché crescano belle e di sani principi.

Caccia all'errore.

15 commenti:

Seamus ha detto...

Ho trovato l'errore.
non hai perso 7 chili. Ti è sembrato così, ma in realtà non è vero.
Certo... se prima ti pesi con la poppante in braccio per poi mollarla nella sua culla-multi-accessoriata e ripeti la lettura... beh... effettivamente ci sono circa 7 chili in meno ma...

Vabbè, ho capito. Chiudo il becco prima che ti rimangi il complimento nei miei confronti!
;-)

Maurice ha detto...

Un vecchio compagno di naja la laurea l'ha appesa davanti al water, così ogni mattina poteva rimirarsela. Perché non provi anche tu?

P.S. - La nostra amata agenzia di marketing provinciale ha pubblicizzato la Trentino Family. Nei giorni scorsi ho visto tante di quelle coppie con un minimo di tre figli: pensa a quanto sei fortunata con solo due.

StM ha detto...

La laurea in antropologia dovrebbe essere ritenuta più importante sia di psicologia che di scienza delle comunicazioni, come di tante altre. Perché solo l'antropologia può mostrarci la via in questo strambo mondo :P

gigio ha detto...

Dov'è l'errore? Nella punteggiatura!! A leggere senza punteggiatura mi sembra di essere in un ambiente saturo di azoto!
Sicuramente si nota che non hai una laurea in lettere indirizzo grammatica!

StM ha detto...

gigio, questa è Annachiara "Meringa" Joyce u_u

LA CONIGLIA ha detto...

benebenebene. Mi ci pulisco virtualmente il culo con quella che sto per prendere? anche se è la tanti chic scienze della comunicazione???? Aiuto mi è scesa la depression for ever!!! Io mi vado a rileggere la parte bella vah... :)

carla chi ha detto...

Ma quale punteggiatura!
Una che non ha tempo per fare la doccia non può fermarsi a mettere le virgole!

spiderfedix ha detto...

io la butto lì..perchè questo mi è parso di intuire...

la visione pessimistica in realtà non è altro che quella realistica, mentre la versione ottimistica una gran balla!?!

no, perchè per me spesso è così, niente bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto...è vuoto e basta!

Chiara ha detto...

Se tu fossi dimagrita di 7 chili, mi saresti decisamente meno simpatica ;-)

pOpale ha detto...

Anna, le magre non sono più di moda anche nei salotti schic frequentati da quelli del mondo della comunicazione ;)

p.s.: ti preferisco con 7 kg in più :)

Gallinavecchia ha detto...

Credo che la versione corretta sia probabimente una via di mezzo tra le due, a seconda dei momenti, dell'umore, della quantità di giocattoli sparsi per casa e di quella di pannolini da cambiare.
Sbaglio? ;-)

Baol ha detto...

chissà perchè la versione ottimista è moooolto più corta dell'altra... :D


ciaooooooo

Annachiara ha detto...

Acquetta.

giuliana ha detto...

non farti incantare dalle favole sulla comunicazione, vuoi mettere una bella antropologa? andartene su un'isola sperduta della micronesia, pargole e consorte al seguito, è mooooooolto più trendy che questi scialbi, sfigati party in locali tutti sberluscenti!

pOpale ha detto...

Giuly, pensavi a LOST è vero ? ;)