venerdì, marzo 09, 2007

Bruno spoiler la Vespa: come ti ammazzo il finale

Cioè (sì, inizio proprio con cioè), noi stavamo vedendo un film, no.
Stravaccati sul divano.
Dopo cena. La pupa debitamente addormentata.
La pubblicità del film ci aveva martellato tutta la settimana, oscar su oscar, fior di attori, cazzarola, bisogna che ci piantiamo lì davanti a vedere col super mega schermo che fa tutti più belli.
E il film si svolge. A dir la verità senza troppa infamia e senza lode. Il buon Clint è monofaccia, anche se tenta battute ad effetto. La non proprio giovanissima Swank riesce più o meno a dare l'idea di una che mena pugni. Fa finta di dare retta a Clint, anche se si capisce che lei capisce che lui spara cazzate a go-go, e quindi fa un po' tutto di testa sua. Anche lui lo capisce. Con buona pace di tutti.
Io, lo giuro, potrà sembrare strano, non sapevo assolutamente nulla di questo film. Anche il fatto che fosse stato oscarato mi aveva lasciato indifferente. Sarà l'argomento.
Quando si avvicinano le 23.00 e io penso che il film stia per finire, e sembra che lei diventerà la campionessa del mondo, brava, fighissima e con tutti i denti sani, scatta l'ultima pubblicità.
E chi arriva a dilettarci?
Il buon vecchio pannocchione brufoloso con le mani (gi) unte.
Con un'enorme scritta dietro: "A million dollar baby".
Che diavolo c'entra - penso io - la Vespa col film di Clint?
Non c'è nesso alcuno!
E invece per la Vespa il nesso c'è, e pure grosso: ci rivela esattamente tutto il finale del film, in un momento in cui non si intuiva nemmeno lontanamente come potesse andare a finire.

[Ora, chi non vuole sapere, non prosegua la lettura, perché non voglio essere tacciata di spoiler assassino anch'io]

Cioè, si parlerà d'eutanasia. Ma checcazzo c'entra l'eutanasia con una che fa la boxe? - penso ingenuamente io. Ancora credo nell'innocenza dello spoiler la Vespa. Ma poi no. Non ha sparato a cazzo quelle paroline. No, ribadisce che adesso, che proprio dopo la fine della pubblicità, nell'ultima parte del film, quella che manca ancora da vedere (per voi poveri squattrinati spettatori che non avete i soldi per andare a vedere al cinema le prime visioni), ribadisce insomma che avverrà qualcosa di inatteso e che Clint si troverà di fronte all'incredibile dilemma di decidere se praticare o meno l'eutanasia. A chi? - ti domandi ingenuamente in un primo momento, quando ancora non hai capito la gravità della situazione. Ma acchiccazzo vuoi che la debba praticare, simpatico e squattrinato spettatore, se non alla protagonista che è stata inquadrata a 360 gradi per 2 ore di film insieme a lui?
Ma chi? Quella che stava diventando campionessa mondiale prima della pubblicità?
E qui capisci. Capisci l'aggressione subita. Capisci che quello spoiler la Vespa gode incredibilmente (gi) ungendo le mani e sfregandosele con debita perizia, mentre porta a compimento la sua vendetta nei confronti dello sprovveduto spettatore che spingerà impietosamente il tasto rosso al comparire del suo faccione in seconda serata.
Ah si? Tu non mi vuoi? E io ti faccio rimporre tutta la serata che hai osato passare senza di me.

In francese si usa un'espressione secondo me intraducibile, ma che rende perfettamente l'idea di come mi sono sentita: Je n'en revenais pas. Più o meno "Non riuscivo a riprendermi dallo choc".
E ora, vendetta tremenda vendetta.
Farò scattare una denuncia da parte dell'avvocato scassamaroni che per il momento se ne sta beatamente a prendere il sole su una montagna senza neve, ma che quando tornerà sono sicura saprà darmi man forte.
Lo denuncerò come assassino di finale. Oh, questa va sul penale. Roba da galera.

12 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

Ahahahahahahahah meringa!!!!! Bellissimo post!!!
E concordo se vuoi sottoscrivo pure io l'azione legale vespa se la merita per questa e tante altre cose!!!

giuliana ha detto...

cacchio, ma questa è veramente brutta! e ci credo che il film ti abbia lasciato indifferente, dopo questa bastardata.
io non ho voluto rivederlo (avevo dato in dvd) perchè l'avevo troppo triste, ma mi era piaciuto moltissimo. secondo me l'intrusione di vespa te l'ha fatto rileggere, a posteriori, in una chiave sgradevole che non ha.
vai! agisci legalmente!

pOpale ha detto...

Sono d'accordo con Giugliana, avevo dato anche io in dvd, e l'avevo trovato molto bello e commovente. La prossima volta in prima serata appena appare Vespa fra un tempo e l'altro cambia canale ;)

Miranda ha detto...

Ho sentito anche io di questo fattaccio. E non ho proprio parole!!!
Sembra assurdo, in Italia non hanno alcun rispetto per il telespettatore. Inventano promo che anticipano tutto quello che succede nella puntata di un telefilm, scena finale compresa. Abbiamo giornali che furbescamente sentono una notizia choc di una season finale di un telefilm molto seguito anche in italia, e ne parlano tranquillamente, in prima pagina, rovinando il colpo di scena a chi è costretto ad aspettare di vederlo nelle nostre reti. Abbiamo IDIOTI come Vespa che giulivamente raccontano la fine dei film, come se sentirla da loro fosse meglio che vederla.
Uno schifo proprio!!!
Sarà che ci tengo particolarmente all'argomento, guardando tutto in originale evito il problema di sorbirmi sorpresine all'italiana, ma se mi capita di vedere qualcosa in tv sto sempre attenta a tapparmi occhi e orecchie ogni volta che vedo iniziare un promo e varie... che fastidio! Ed è meglio che finisca qui o potrei continuare all'infinito >_<

ape ha detto...

passo a ronzare..

buon fine settimana

talkingfish ha detto...

Ne hanno parlato stamani pure su Repubblica, quindi immagino a stento quale rilevanza avranno dato al fatto giornali di infima qualità (tanto per non fare nomi: La Nazione), secondo solo ai "culattoni di Santoro" che tanto hanno sconvolto il casto Mastella.
In effetti, è stata proprio 'na bastardata col sorriso sulle labbra (ha senso un'espressione del genere?), come solo Vespa sa fare. Mi spiace tanto per chi il film non l'aveva visto, perchè il finale di Million Dollar Baby è il perfetto coronamento di un film tanto bello quanto toccante.

Direi che è l'ennesima riprova a favore della tesi secondo la quale Porta A Porta va chiuso immediatamente. Bella lì, Bruno.

Annachiara ha detto...

Che bella la solidarietà!

@ la coniglia: bene, allora posso contare su di te per un contributo spese? ;-)

@ giuliana: Per me tutta la tristezza, occiamente, è andata a farsi friggere dopo che ho saputo che sarebbe stato triste! P.S. L'avvocato scassamaroni mi ha già anticipato telefonicamente che i danni non sono correttamente quantificabili, per cui un risarcimento risulta difficilmente esigibile (mamma come scrivo forbito!).

@popale: io purtroppo approfitto della pubblicità per fare i piatti o stendere i panni. Il mio tempo zapping si esaurisce con i telegiornali....

@ miranda: vedere film in lingua originale significa che o te li scarichi da internet o che hai investito su interessanti parabolone...io in questo senso sono un po' out!

@ ape: ben trovata!

@ talkingfish: esatto! lui era proprio col sorriso tra le labbra!!

gigio ha detto...

....e poi non dite che non ve l'avevo detto!

topozozo ha detto...

Faresti bene a denunciare Vespa... Come scriveva Miranda, purtroppo abbiamo molti giornalisti che non hanno sensibilità né rispetto per i lettori/spettatori. Gli esempi sono diversi e tutti odiosi.
L'altra sera potevo finire anch'io vittima di Vespa: ho il film in DVD ma non l'ho ancora visto, così pensavo di sfruttare l'occasione e vederlo in TV. Poi ho pensato alle interruzioni pubblicitarie e ho lasciato perdere. Sinceramente non avevo calcolato il rischio-Vespa (d'ora in poi ne terrò conto...).

Annachiara ha detto...

@ topozozo: pare che non si riesca a quantificare il danno....quindi denuncia alla ciccia! Piacere di averti qui!

ruben ha detto...

Già! anche io la stessa esperienza... L'avrei reso nano, quel neo-vivente...

Sei passata da me ti ho linkata... potevo? Comunque già fatto. In realtà ti "conoscevo" già prima. Ma... anche tu in attesa???

Annachiara ha detto...

@ ruben: ebbene sì anch'io in seconda dolce attesa....
Grazie del link!