venerdì, giugno 16, 2006

Satisfaction

Avete presente la soddisfazione?
Oggi ho provato il metodo ricattatorio per far mangiare mia figlia.
C'era dell'ottima sogliola (anche costosa peraltro) ed una (diciamolo!) squallidina pasta al burro. Ma tanto lei non mangia niente di complesso, per cui questo è più o meno il suo pranzo tipo.
Lei, dopo aver mangiato due pezzetti di sogliola, comincia a smaniare, a muoversi in tutte le direzioni. Morale della favola: vorrebbe rovesciare il piatto (cosa che fa anche abbastanza spesso).
E però no! Non può andare avanti così. Non puoi non mangiare nulla. E che mi invento adesso?
Un lampo di genio attraversa inusitatamente i miei neuroni.
Vuoi le ciliegie, piccina? (suo cibo preferito attualmente).
Dalle lacrime passa immediatamente al riso. Ecco, è il tasto giusto, ma non sarà così semplice, mia cara. Una ciliegia e un cucchiaio di pasta. Uaaaaaaaa, uaaaa, risponde. Che significa "Col cavolo, io solo ciliegie". La mia offerta viene reiterata, così come il suo pianto dirotto.
Allora la pazienza arriva ad un limite. Vuol dire che non hai fame, piccina. La prendo e la porto nel suo letto. E' ora di fare la nanna. E giù a frignare.
Torno in cucina e mi viene un'ideona: porto il pranzo nella sua stanza. Prima veramente avevo ammazzato una vespa con l'acchiappamosche, visto che ronzava intorno alla pupa. Lei si era fatta un sacco di risate e questo mi aveva fatto propendere per l'ulteriore tentativo.
Insomma, lei apre la bocca, manco fosse un uccellino affamato, e comincia a mangiare a raffica tutto il pranzo, con gusto e velocità. La pupa, per chi non lo sapesse, mangia rigorosamente da sola, mettendoci anche delle ore.
Alla fine della mangiata si spazzola anche 5 ciliegie.
E io mi interrogo sull'efficacia del metodo. Magari ha funzionato davvero!

2 commenti:

gigio ha detto...

Mi sfugge il metodo.... sarebbe far mangiare la povera stella in camera da letto? Sicura che sia una grande idea?
Forse sì, se poi la fai dormire nella vasca da bagno!

Baci.

Annachiara ha detto...

No, il metodo è: Il ricatto!
Ed il tramite la camera da letto.
Nel senso che se non mangia, a letto senza cena. Poi mi commuovo e le porto la cena a letto. E lei apre la bocca come un uccellino!