giovedì, marzo 18, 2010

Ma il colera finirà

"E fino a quando crede che possiamo continuare con questo andirivieni del cazzo?" gli domandò.
Florentino Ariza aveva la risposta pronta da cinquantatre anni sette mesi e undici giorni, notti comprese.
"Per tutta la vita" disse.
[G.G. Marquez, L'amore ai tempi del colera]
A me gli incipit non mi sono mai piaciuti tanto.
Preferisco come una storia va a finire.

9 commenti:

Seamus ha detto...

A me invece i finali, le storie che finiscono, lasciano un vuoto dentro.
Preferisco l'euforia di un inizio, quando tutto ancora può succedere.

carlachi ha detto...

Invece io tendo a dimenticare come vanno a finire le storie.

Certo non tutti sanno scrivere finali così. Questo è sicuramente il mio preferito.

ciao

Annachiara ha detto...

@ seamus: devo farti un corso privato...

@ carla:finale degno della sua storia, se così possiamo dire! ,-)

Laura ha detto...

Mea culpa. Non l'ho letto, ma... vuol dire che mi hai detto la fine??????
;)

Annachiara ha detto...

@ laura: è la più bella storia d'amore che io abbia mai letto. E in assoluto uno dei più bei libri mai scritti. Ma in ogni caso dovresti essere proprio molto perspicace a capire come finisce da questa frase...;-)

P.S. Fai ammenda e leggilo!

Tabatha ha detto...

... ma come si fa ad arrivare a un finale senza un inizio?


P.S. fantastico libro questo!

Annachiara ha detto...

@ tabatha: è ovvio che non si può. Ma io aspetto con ansia la fine di un libro senza ricordarmi più di tanto dell'inizio...

Anonimo ha detto...

....ma tutto deve comunque cominciare prima di una fine.

Annachiara ha detto...

@ anonimo: ma certamente. Solo che l'inizio si dimentica molto più facilmente della fine. Soprattutto in un libro!