mercoledì, ottobre 15, 2008

Questioni di palle

Dio lo so che sono pallosa a parlare sempre di questi figli, ma come si fa a non considerarli, soprattutto ora che a quattro anni la mia prima figlia comincia veramente a scoprire il mondo e i bimbi maschi?
Mi ha comunicato che si sposerà con Filippo.
Io ho cercato di metterla in guardia, ma lei non desiste.
Nel frattempo
la sto mandando a lezione di Minibaseball.
Non mi chiedete.
Non conosco nemmeno una regola del baseball.
E per ora lei non ha ancora toccato una palla.
E soprattutto ancora non sa che è tutta una questione di palle.
La vita è così.
Solo una questione di palle.

16 commenti:

Seamus ha detto...

Se non altro le palle usate per il baseball non si rompono.
Ma sono di legno e peeeesaaaantiiiiissiiiimeeeeeeee...

A me ha detto che non vede l'ora di sposare Filippo che così si danno i baci dell'amore. Testuale.
Effettivamente un papà italico che ascolta queste parole dalla figlia quattrenne ha bisogno di palle. E non solo per tirarle a Filippo...

;-/

spiderfedix ha detto...

beh allora giusto che impari il prima possibile...dai..certo che proprio con il minibaseball....

movida69 ha detto...

ecco.
Sara invece vuole bene a Lorenzo perché Gianluca morde e Lorenzo no.
ma ha solo tre anni e mezzo.
ho ancora sei mesi per arrivare preparata alla botta dell'amor eterno...

.. in sei mesi lo imparo il baseball? ...
:D

giuliana ha detto...

capisco, io ho una nuora dal primo giorno dell'asilo di gabriele.
comunque no, non è questione di palle, meringa mia, è questione di kiulo...

Miriam ha detto...

Giusto!
Grinta, coraggio e un pizzico di autostima, che non guasta mai!

E' il grillo parlante che parla..a volte ce ne dimentichiamo, secondo me.

Baci,
Miriam

Annachiara ha detto...

@ seamus: gioia è inutile che cincischi. Prima o poi ti toccherà confrontarti con gli uomini di tua figlia. Altro che palle! ;-)

@ spiderfedix: infatti è l'unica femmina...

@ movida: oddio, io in sei lezioni ancora non ho capito di che sitratta...

@ giuliana: palle, kiulo, tutta robba dalla vita in giù è. E vagli a spiegare poi che il cuore non è lì!

@ miriam: sempre razionale....troppo per me!

morrison ha detto...

Ciao Annachiara, non entro nel merito... voglio soltanto dirti che sei vuoi una mano a capire qualcosa di baseball sarò felice di aiutarti, da ragazzo l'ho praticato ed ho anche allenato una squadra di ragazzini per qualche tempo, magari ti scrivo una mail dove ti spiego i rudimenti. Ciao

La ha detto...

@ morrison: cioè, fammi capire, non entri nel merito della questione di palle? ;-)

Ah, e comunque ogni istruzione sul baseball è bene accetta!

Miriam ha detto...

:) a parole tantissimo..nei fatti la metà!
Ecco perchè ho scritto che a parlare era il grillo parlante!
Anche perchè penso che in fondo nella realtà spesso sono i colpi di testa e gli errori a dare colore alle cose..

Miriam

Annachiara ha detto...

@ morrison: quella che si firmava "LA" ero io...

Annachiara ha detto...

@ miriam: nella mia realtà i colpi di testa equivalgono a grosse capocciate...

flo ha detto...

LOL, scommetto che anche tu a 4 anni avevi già il fidanzatino, di che ti preoccupi? Cambierà idea milioni di volte, che teneeeera!
;)

Annachiara ha detto...

@ flo: certo. E' ovvio flo. Pensa che il mio fidanzato dei quattro anni l'ho ritrovato su facebook! Però, se mia figlia dovrebbe cambiare idea un milione di volte sarebbe una...come si dice? una....
No. Non ci voglio pensare!

flo ha detto...

.. una donna! E noi donne, si sa, cambiamo spesso idea (per fortuna, aggiungerei). Figuriamoci una piccola pulce di 4 anni ;)

Buon fine settimanaaaa (il post lungolungoluuuungo lo leggerò poi con calma)

Miriam ha detto...

Sarò banale ma meglio soffrire per una cosa vissuta che poi si è rivelata uno sbaglio che non averla vissuta affatto!

Le capocciate che hai preso ti hanno resa quella che sei oggi..magari non ti leggerei se non fossi così ;)

Baci,
Miriam

Annachiara ha detto...

@ miriam: ovviamente condivido!