martedì, ottobre 28, 2008

Di ortaggi ed altre amenità festaiole

Già a questa povera bimba non faccio fare religione, anche se lei è contenta e dice che passa il tempo da sola con la maestra (cosa per cui io mi sparerei un colpo sulle palle, se fossi in lei).
Già lei stessa dice agli amichetti che i suoi giocattoli sono brutti. E io confermo che è vero. Noi non gliene compriamo praticamente e la strapoverina è nata il 22 agosto, sicché non c'è nemmeno il pericolo che qualcuno glieli regali.
Già ha praticamente solo tre paia di scarpe invece delle 450 che hanno la maggior parte dei bambini e solo due grembiulini che sono pure dell'anno scorso ma le vanno ancora per cui non vedo che necessità ci sia di comprarne dei nuovi anche se tutti i suoi compagni sono cresciuti e quindi ce l'hanno tutti nuovo, il grembiulino.
Insomma, già tutte queste cose messe insieme fanno di mia figlia una potenziale disadattata.
Ma la scuola, cavolo, proprio oggi mi doveva dire che venerdì (Halloween, per i non-figli-muniti) i bimbi possono andare mascherati?

E io, come posso negare questa cosa a mia figlia?

Dopo tutto questo credo che mi toccherà soprassedere ai miei principi e inventarmi una maschera da melanzana.
Perché da strega viola quella no, proprio non posso.

14 commenti:

cyberarrotino ha detto...

Io ho soffritto molto per la carenza/assenza/bruttezza dei giocattoli e hai visto come son venuto su (o giù, a seconda dei punti di vista). Un po' di sano conformismo ignorante certe volte non guasterebbe... :P

giuliana ha detto...

scusa, non ho capito. perché deve essere per forza viola? per favore, fallo per i tuoi lettori: dota tua figlia di un travestimento di halloween adeguato. niente melanzana, per capirci. per favore. a nome della piccola.

Anonimo ha detto...

Non ti preoccupare tua figlia non è l'unica disadattata...per quanto riguarda la maschera...segui un pò a quello che è lo spirito di Hallowen in fondo non ci vuole tanto e tua figlia si divertirà un sacco, in fondo è soltanto una festa e non una cosa in cui devi crederci o una questione ideologica. Stare al di fuori delle righe a volte ci rende insofferenti. Baci. Nenelinda.

Panzallaria ha detto...

peccato che non vanno a scuola insieme ne' hanno la stessa età le nostre, perché anche la frolla c'ha un solo paio di scarpe, usa i vestiti che ci passano e giocattoli gliene prendiamo pochini.

potevano vestirsi da disadattate per Halloween!
@cyberrarrotino: chissà che puzza di cipolla a casa tua con tutto quello che hai soffritto. però, dai mamma doveva essere contenta! ;-)

panz

flo ha detto...

Ommiodddio, il costume da melanzana non so se lo avrei mai perdonato al suo posto, LOL

ruben ha detto...

Nella mia accanita lotta contro gli americanismi, ho proposto a mio nipote un giro notturno del cimitero, come si faceva ai vecchi tempi quando Halloween era la notte dei morti. Pensavo di aver fatto una figata, di essermi guadagnata un 10 a zero. E invece, dopo un primo (forse falso) entusiasmo, si è scusato dicendo che aveva già preso un impegno con i suoi amici. Per la notte di Halloween, naturalmente.
Non so, forse il decreto Gelmini che vuole "tutto come una volta" è capace di abolire questo rito "straniero", magari ritornando come al Ventennio, che non si poteva chiamare un bambino Walter...
Coraggio, non c'è un male che non sia neanche un bene, diceva mia nonna...

spiderfedix ha detto...

unisci l'utile al dilettevole!
compra un grembiule nuovo (taglia piu grande) ed un gioco nuovo (chessò per bimbi delle medie!)
lei si presenterà come ragazzina in carriera e tu avrai investito in utili cianfrusaglie da utilizzare nei prossimi anni!
alle volte sono un genio...

Maggie C. ha detto...

ti dico sinceramente da disadattata a futura disadattata...che si cresce più tosti.

Laura ha detto...

La mia Carlottina alla scuola materna aveva un grembiulino a quadretti bianchi e blu con ricamato sopra "Gabriele"....ovviamente ereditato da uno dei fratelli!!!! Ma ho contato sul fatto che non sapesse leggere!!!!!

P.S. Ma non lo sapevi che ormai Halloween è una nostra festa???? Se ne parla perfino nei libri di lettura delle elementari! Per i bambini poi c'è da sempre quindi si festeggia e basta!!! Perchè no la strega viola???

Annachiara ha detto...

@ cyberarrotino: che tu sia una melanzana riuscita male non avevo dubbi! ;-)

@ giuliana: ormai quel che è fatto è fatto. Come dice mio marito: lei è contenta della sua maschera perché l'ha fatta lei ! ;-) Altro discorso sarà se i compagni la prendono in giro...ma ci penseremo l'hanno prossimo: da morte, con la falce...VERA!

@ nenelinda: tutto sommato hai ragione, mi sa dovrei abbassarmi un po', ogni tanto...

@ panzallaria: e come sarebbe il vestito da disadattata? Se avessi visto come l'ho mandata a scuola stamattina, mi sa che ci andava vicino! ;-)

@ flo: dai, che alla fine ho optato per una maschera facciale alla zucca e un gonnellino di carta crepa verde bottiglia. E poi ho fatto dei buonissimi biscotti al miele con le formine del DAS!

@ ruben: sarebbe l'unica cosa giusta di quel decreto, abolire questa stupida festa...

@ spiderfedix: alle volte, spider. E questa non è una di quelle! ;-)

@ maggie: non so maggie, io sono cresciuta parecchio, pensa che faccio 1m83!

@ laura: laura ma sei tu? Il link non porta a niente e non so se sei veramente tu...strega viola? Ma siamo matti? Le ho proposto un cappello nero e quasi scoppiava a piangere dalla paura. E meno male che in cartoleria avevano finito il cartoncino nero!

patrizia ha detto...

allora? come l'hai vestita? si è divertita?? racconta su.
non mi pare che all'asilo di maria merola ci fossero in ballo festeggiamenti o travestimenti

Maurice ha detto...

Ma un costume da Gelmini non l'hai trovato?

flo ha detto...

... ma il DAS non era compreso nella ricetta veeero? :PPP

S.B. ha detto...

Compra la maschera e via dai ! :-)