lunedì, febbraio 04, 2008

Cose da supermercato

Interno giorno, supermercato. Rigorosamente nella sequenza riportata qui sotto.

Il matto: "Ma quanto mi diverto a giocare al computer tutto il pomeriggio! A lei non piace?".

Io: "Sa, io il pomeriggio sono parecchio impegnata, con due bambine...".

Il matto, parlando con la mia neonata: "E tu, come ti chiami?"

Io: "Sofia".

Il matto, con una strana luce negli occi: "Che bel nome!".

Io, sorriso di circostanza.

Il matto: "E poi, ad un certo punto, dai videogiochi saltano fuori le donnine nude, e bingo!"

Io: [...]

Il matto: "Ma a lei non piace proprio giocare al computer? Io non lo conoscevo, me l'hanno regalato a Natale e ora ci passo tutti i pomeriggi. Come fa lei a non passare tutti i pomeriggi al computer?".

E intanto mi frega il turno alla bilancia pesatrice.

12 commenti:

pOpale ha detto...

I supermercarti sono fonte d'ispirazione ;)

thelondoner ha detto...

Assurdo! Un po' tipo quando qualcuno sbaglia numero e ti telefona per errore. Un incontro un po' psichedelico.
O forse era tutto studiato per fregarti il turno alla bilancia...

MyP ha detto...

Va detto che non appena abbassi gli occhi ecco che ti fregano in un attimo ...
Si fingono pure matti per ciularti il posto!!! :-)

Annachiara ha detto...

@ popale: per fregare meglio?

@ thelondoner: credo che costui sia un po' il matto del paese. L'ho identificato subito, anche se sono nuova di qui!

@ myp: beh, la finzione è un po' realtà, per certuni! Benvenuta!

giuliana ha detto...

cose che capitano alla bilancia. basta prenderla con filosofia...

lisa2007 ha detto...

meno male che era solo un matto alla bilancia. Metti che era il pediatra delle tue figlie...

Annachiara ha detto...

@ giuliana: beh, certo non mi sono messa ad aprire un capitolo sul maschilismo delle donnine nude...

@ lisa: un giorno aprirò anche il capitolo della pediatra delle mie figlie...non è da meno! ;-)

fabdo ha detto...

mi sa più di furbo in disguise il matto del paese ;)

Dama Verde ha detto...

Sei molto simpatica, pensare che non conoscevo il tuo blog!

Ora provvedo, ciao!

Maurice ha detto...

Mancava solo che aprisse l'impermeabile: Ops!

Baol ha detto...

E chiamalo matto...

Annachiara ha detto...

@ fabdo: mah, non so. Dicevo pure ieri sera a mio marito che ha i pantaloni corti. E questo è segno inequivocabile di mattità...

@ dama verde: grazie!

@ maurice: tu scherzi, ma io un'altra volta l'ho visto alla posta che raccontava a tutti che si sarebbe sposato per corrispondenza...

@ baol: ora sono terrorizzata che se mi incontra per strada mi riattacca un pippone sulle donnine nude. A quel punto mi dovrei rimboccare le maniche e spaccargli la faccia...