lunedì, gennaio 15, 2007

Perennitudine

Non so cosa intendete voi per discussione animata in pubblico tra membri di coppia in disaccordo sull'acquisto di un elettrodomestico di incomprensibile utilità quale il televisore.
A me evoca qualcosa tipo voce più alta della media, improperi misti a ssh zitto/a, indubitabili ammissioni di ragione, incrollabili punti di vista baluardo di innegabile razionalità, paroline dolci miste a pugnalate. E sguardi, sguardi di tutte le mila persone che vi passano accanto, stupite come se a loro non fosse mai successa una cosa del genere. Come se non avessero mai sfranciulato il proprio partner in pubblico o almeno in uno di quei non-luoghi tipo centro commerciale la romanina alle 17h30 di sabato pomeriggio.

Qual è il meccanismo che induce "la folla" a estraniarsi da quest'umana disputa, a non sentirsi partecipe almeno della fatica espositiva di un membro del genere umano affannato ad affermare le sue fondatissime ragioni, quelle stesse che proprio quei mila cervelletti hanno fatto valere enne mila volte in enne mila identiche situazioni?

Passano tutti fissandoci come fossimo eccessivi (effettivamente manca solo che ci tiriamo i capelli, per il resto l'inventario è stato fatto), come se non fosse quello il posto per tali dimostrazioni di affetto. Non stiamo mica copulando, però!

Stiamo semplicemente decidendo del destino del nostro salotto, che è come dire della nostra (peraltro già non eccessiva) vita sociale: se comprare o meno l'elettrodomestico catalizzatore più grande che ci sia, oppure accontentarci di una versione media, più discreta all'occhio e al tatto.

Lascio a voi indovinare chi di noi due propenda per l'una e chi per l'altra versione. E - badate bene! - la banale idea della casalinga incollata al mega schermo sarebbe stata irrimediabilmente compromessa se i vostri occhioni si fossero trovati a soffermarsi sulla sudescritta scenetta.
E lascio a voi indovinare chi poi abbia vinto. Ed anche qui sareste rimasti irrimediabilmente sorpresi a cogliere la sequenza degli eventi. Mancava solo l'applauso finale della "folla", ormai commossa ed inaspettatamente coinvolta.

Resta il casermone al centro del nostro salotto.

Un totem e un mònito perenne (perché si spera duri come la perennitudine, dopo quello che c'è costato!).

8 commenti:

giuliana ha detto...

vediamo: lui per quello gigante, tu per quello medio. ha vinto lui (questo però non fa tanto parte del tuo personaggio...)

copyman ha detto...

Per gigante s'intende un monolito con monitor dai 32 ai 48 pollici adatto a contenere il faccione di Vincenzo Mollica in primo piano e a contare le pailette sul costume (?) da scena di Aida Yespica?
Ahiahiahi...

Livia ha detto...

Di che ti preoccupi, per vedere le tue centovetrine e beautiful a te rimane pur sempre quel minuscolo televisore che tenevi fino a ieri! Non credo che per vedere i tuoi programmini nazional popolari occorra un megaschermo. Vorrà dire che verremo tutti a cantere il Braccobalsoscio davanti al tuo televisorone ipertecnologico che però non fa il caffè!!

pOpAle ha detto...

Ho la bava alla bocca... desidero un megaschermo anche io, ma ogni volta che con la mia controparte siamo davanti a uno di questi "menihr tecnologici" mi smonta subito e finisco con la coda fra le gambe...Grande Seamus!!!

Panzallaria ha detto...

per fortuna tino ed io concordiamo nella inutilità di un grande televisore e il nostro è molto piccolo...quindi capisco la tua frustrazione.

anche se in certi momenti (tipo bimba sveglia da 3 ore e tu che la devi tenere in posizioni improbabili per contrastare il mal di pancia) ammetto di essermi lobotomizzata davanti a programmi così stupidi da far impallidire mia nonna...

baci
e buone serate

ABS ha detto...

Mi spiace, ma sono per televisori incredibilmente estesi (anzi, nel mio salotto ideale regnerebbe il videoproiettore), così da risparmiare soldi e incazzature con il cinema.
Comunque il/la flame al centro commerciale ha sempre il suo fascino...

Annachiara ha detto...

x giuliana: c'hai azzeccato. Questo dimostra che mio marito è più forte di me, nonostante quello che lui voglia far credere o che io voglia mostrare...

x copyman: esatto. Anche se per ora contiene solo il faccione di biancaneve.
P.S Off topic: ma non mi ricordavo che biancaneve fosse così truccata! E' uno scandalo!!

x l'avvocato scassamaroni: ti informo, nonostante tu non te lo meriti visto il discredito che porti al mio nome, che il mio televisore nuovo di zecca fa anche il caffè. Se trovi il pulsante giusto lo beve anche con te!

x popAle: hai detto giusto: bravo seamus.....

x panzallaria: la lobotomia diventerà la mia specialità!

x Abs: sì il flame nel centro commerciale ha sempre il suo fascino. Soprattutto quando ne sono protagonisti due alti più di 1m80 che potrebbero far fuori chiunque si avvicinasse a chetarli!

gigio ha detto...

Che orrore! Avete tutto il mio sdegno e il mio cordoglio.

Strano! Seamusuccio non ce lo facevo proprioproprio così.....