domenica, giugno 26, 2011

Delle mie ultime due settimane

E così mi sono guadagnata la pagnotta, queste ultime due settimane, il tour de force si avvia alla fine, le vacanze si avvicinano, il caldo ormai si è impadronito delle mie ghiandole sudorifere, nemmeno il fantastico olio per il corpo a forma di saponetta al cioccolato bianco che mi sono comprata riesce a palliare alle conseguenze, è inutile dire che il mio corpicione sente come non mai il richiamo della vacanza, ho superato indenne la conferenza organizzata dal mio ufficio la settimana scorsa, oltre che la due giorni unplugged con i colleghi in una ridente località tiberina, con i quali abbiamo fatto un po' di autoanalisi di gruppo e con l'occasione ho scoperto di avere almeno due psicoterapeuti nel mucchio, peccato che io sia una personcina di suo alquanto equilibrata perché altrimenti mi sarei fiondata a chiedere qualche seduta a gratis, ho subìto le intemperante di uomini ormai al di fuori di ogni ragionevole età lavorativa che necessitano ancora essere al centro dell'attenzione ma mi domando perché qualcuno che ha avuto già dalla sua professione le più alte soddisfazioni non si decida a lasciare le scene con dignità invece di pensare di essere sempre al centro del mondo - largo ai giovani di grazia! -, ora che a quarant'anni siamo tutti in ottima forma giovani nel corpo e supergiovani nell'anima, visto che dovremo arrivare a 70 ed essere ancora sulla cresta dell'onda in fondo abbiamo appena superato la metà, un po' come quando inizi il terzo liceo, tutto sommato anche l'anno più bello dello scientifico, pieno di challenge e di nuove scoperte, tutto questo per dire che questo week end ho avuto la consapevolezza di essere una persona sana, anche dopo una sonora ubriacatura, e questo perché io racconto i fatti miei per informare, per rendere noto e non per farmi compiangere e questo - penso -, mi fa vedere gli eventi serenamente e vorrei anche aggiungere in maniera equilibrata se non temessi che qualcuno, tipo una familiare stretta sangue del mio sangue, potrebbe eventualmente smentirmi, ma insomma almeno posso assicurare senza tema di smentita che il fatto di aver superato i settanta non attribuisce d'ufficio quel giudizio che tutti ci aspetteremmo e poi, per concludere, io non ho mai sopportato chi sbraita cercando di commuovere persone sulla propria sorte infelice.
Io sono una donna d'azione, tutto sommato le parole mi piacciono, ma preferisco i fatti.

6 commenti:

livia ha detto...

La "familiare stretta sangue del mio sangue" dichiara ufficialmente che non ha capito una mazza di quello che ha postato la propria consanguinea!! Posso solo dire: sobria, molto sobria assai modesta per nulla autocelebrativa...insomma una personcina modesta modesta!!! Buone vacanzeeee....

Daniele Mattioli ha detto...

E tieni conto che ai settanta tocca arrivare, sennò niente pensione. Mi fa piacere leggerti, proprio perchè hai una maniera tutta tua di raccontare i fatti tuoi. Io non lo faccio, e lo sai. Però, se li vuoi sapere, chiama. Sennò chiamerò san Marco e dopo gli chiedo di passarmi te. Prima, però, ci lasci sparlare per bene.

Maurice ha detto...

Visto che dovresti essere una persona equilibrata e "visto che dovremo arrivare a 70 ed essere ancora sulla cresta dell'onda", chi si avvia alla fatidica data ma gli mancano ancora diversi anni nel fisico ma soprattutto nella mente, può pretendere di essere ancora pimpante con annessi e connessi?

Annachiara ha detto...

@ livia: io so che tu sai di non essere lontana dal vero! ;-)

@ daniele: guarda, se vuoi colui che tu chiami SAN MARCO te lo presto. Te lo puoi sbaciucchiare tutto e tenertelo con funzioni di orsacchiottone per tutto il tempo che riterrai opportuno. Senza rancore. ;-)

@ Maurice: ma certo caro.Sono sicura di questo. E conoscendoti, ne sono ancora di più per quanto riguarda TE! ;-)

chit ha detto...

[cito]
"tutto questo per dire che questo week end ho avuto la consapevolezza di essere una persona sana"

Domanda: il prossimo incontro posso partecipare anche io se c'è posto? :-)

Un abbraccio alla woman in action ;-)

Annachiara ha detto...

@ chit: come seduta di autocoscienza il costo è da stabilire al momento dell'adesione, però! ;-)