giovedì, aprile 02, 2009

La condottiera

Mi aggiro per la campagna romana con la patente scaduta. Ciò può significare solo che ho passato l'età giovanile da un multiplo di dieci anni. Ho chiesto al centralino del PRA cosa mi poteva capitare se mi fermavano. In fondo abito in una landa desolata e con le mie pupe non mi ha mai fermato nessuno.
Ritiro della patente (ecchissene, al limite) e soprattutto del veicolo.
Cioè, ve lo immaginate io con le pupe in mezzo al rettilineo, dove in genere s'appostano i carabinieri, a dover scendere dalla macchina solo perché ho dimenticato che sto per compiere quarant'anni?
Non si può approfittare così della buona fede della gente. Ora poi non potrò nemmeno farmi più un cesso sul pianerottolo perché non ho la villa né la villètta bifamiliare. Mi resta la mia macchinuccia, unico collegamento tra me e il mondo civilizzato. Come potrò andare a riprendere mia figlia a scuola, a comprare la verdurina dal contadino che mi solletica l'ormone, oppure semplicemente fare rotta verso Roma se mi ritirano quella fottutissima macchina francese?
Mi toccherà far visitare i miei occhioni da un medico della ASL, che senza nemmeno constatare che sono ormai prossima alla cecità, mi confermerà idonea per riprendere la mia conduzione familiare.
Ho un culo pazzesco che ancora non si debba farsi visitare da uno psichiatra.
Non avrei passato il test alcolemico.

7 commenti:

spiderfedix ha detto...

tutti uguali sti medici delle ASL, eh?!

Paolo Melis ha detto...

Pensa se fossi stato un magistrato... allora si secondo qualcuno avresti avuto bisogno di una visita psischiatrica...
invece, fortunatamente, sei una casalinga in carriera e puoi cavartela con l'oculista che mediamente è meno "piacione" ma più a buon mercato...

Annachiara ha detto...

@ spiderfedix: ti saprò dire martedì, primo giorno utile per la visita. Se non mi senti, saprai che è successo il peggio! ;-)

Paolo: che fortuna eh!

Laura ha detto...

A me è capitato proprio che mi fermassero al casello del'autostrada e che, in qel momto, io mi rendessi conto di avere la patente già scaduta. Era la polizia stradale che mi ha comunicato di dovermi sequestrare la macchina! Per fortuna erano in macchina con me i tre figli per cui ho messo in scena una pantomima alla Mamma Coraggio:"No bambini mii, non vi preoccupate non è niente...non piangete che tutto si risolve..." e in effetti si è risolto: i poliziotti si sono impietoiti e mi hanno consentito di ripartire per Roma con la solenne promessa che avrei subito posato la macchina in attesa del rinnovo!!!

flo ha detto...

.. il contadino che ti solletica l'ormone? Dico, vuoi farti ritirare la patente e il mezzo allora, non dal caramba ma dal consorte :PP

copyman ha detto...

Non fosse stato per mia moglie a cui è venuto il sospetto, ora avrei nel portafogli una patente scaduta da un anno e mezzo.

Annachiara ha detto...

@ laura: io, mentalmente, sto cercando tutte le scuse possibili e immaginabili per far fronte alla situazione che è capitata a te!

@ flo: beh, cara, perché, secondo te dopo che u no si sposa l'ormone viene messo sotto chiave? ;-)

@ copyman: ho sempre pensato che tua moglie fosse la tua fortuna! ;-)