lunedì, settembre 13, 2010

Very Popular People

Insomma oggi era un giorno un po' speciale per la mia famigliola sempre controcorrente. Entrambe le bambine iniziavano un nuovo ciclo di scuola. Una le elementari e una la materna.
Allora, tanto per soddisfare i pettegolezzi: io non ho pianto.
O meglio, siccome forse sono un'isterica repressa, sono scoppiata a piangere quando hanno fatto l'appello e uno dei compagni di mia figlia non è stato messo nella sua stessa classe. Piangevo perché mi dispiaceva che quel bambino più fragile degli altri non avesse avuto la possibilità di continuare con i suoi compagni il ciclo delle elementari. Mi sono anche un po' vergognata di non piangere per mia figlia visto che tutti i genitori versavano qualche lacrimuccia. Ma mia figlia è una tosta. Ha salito le scale senza mai voltarsi indietro e si è piazzata al primo banco nel posto più vicino alla maestra. La mia presenza era del tutto superflua.
Mentre invece, andando a prendere la piccola, abbiamo scoperto che si era profusa in lacrime perché tutti avevano la merendina mentre lei aveva il panino (che io avevo arraffato alla festa di ieri).
Non posso cedere a questo ricatto.
Abbasso le merendine ed evviva i panini fatti dalle mamme alle feste di compleanno.
Per fortuna le mie figlie sono popolari e le invitano immancabilmente.

15 commenti:

RossaNaturale ha detto...

"Mi sono anche un po' vergognata di non piangere per mia figlia visto che tutti i genitori versavano qualche lacrimuccia".

Sì, ma mica tutti si rincoglioniscono in seguito all'atto riproduttivo!

E comunque sappi che se le tue figlie sono popolari e vengono sempre invitate alle feste, prima o poi si fidanzeranno con un giocatore di football e faranno sesso sui sedili di una Mustang la sera del ballo scolastico. Preparati.
I film non sbagliano mai :-)))

Labelladdormentata ha detto...

I miei figli hanno sempre avuto merende preparate da me. Ogni tanto chiedevo se avrebbero preferito una merendina, ma loro hanno sempre preferito il panino con il prosciutto o la crescente o i grissini conditi che di volta in volta mettevo in cartella. Poi hanno cominciato a chiedere merende più abbondanti, due panini invece di uno, e siccome poi a pranzo mangiavano comunque tutto, insospettita ho chiesto: i compagni di scuola facevano la fila per poter almeno assaggiare un pezzetto delle merende dei ragazzi.
Il sano panino al prosciutto preparato dalla mamma (da qualsiasi mamma) può fare tendenza!

Annachiara ha detto...

@ rossanaturale: mia figlia gioca a baseball. Mi sa che bello americano non ce lo toglie nessuno! ;-)

@ labelladdormentata: che il panino preparato da me sia più buono lo penso anch'io....ma i bambini d'oggi sono molto zuccherosi...

Maurice ha detto...

Giusta scelta, carissima. Nella mia cartella di (finto) cuoio non c'è mai stata una merendina, anche perché non esisteva ancora, ma un panino con burro e zucchero. Alla ricreazione era una festa.

chit ha detto...

Panino tutta la vita!!!???!!!
Forse oggi non capira appieno la tua scelta ma stai pur certa che crescendo non solo capirà ma ti ringrazierà e sarà riconoscente!?!

patrizia ha detto...

brava, insisti col panino...le merendine zuccherose fanno male e non saziano a dovere:-)
...panino con burro e zucchero..che ricordi:-)

Walter ha detto...

Figlie popolari, nessuna commozione...
Mi stai diventando una snob della cippa?
No, eh?
:-DDD
Per fortuna hai un marito meraviglioso, ma non voglio averti Amica solo per questo.
:-PPP
La Anna ha iniziato le medie, ma tu sai che io non parlo dei fatti miei.
Ti dico solo una cosa: speriamo bene.
Dan The Bruto
(e comunque sì: W i panini! Mia figlia va matta per i panini e le merendine qui non entrano).

Baol ha detto...

Quindi se non le invitano a qualche festa le affami?!

Madre degenere :P

iggy ha detto...

>>tutti i genitori versavano qualche lacrimuccia

stai scherzando, vero?!

LAURA ha detto...

Non sono ancora mamma, per cui certe cose davvero non posso ancora capirle, é un mio limite, ok. Ma proprio non capisco il fatto che i genitori piangano per il primo giorno di scuola delle figlie. Ok, forse capirò quando avrò il primo figlio. Oppure non lo capirò mai... perché sono davvero una insensibile! :-(

Annachiara ha detto...

@ Iggy: eh no, proprio no....è un must!

@ Laura: io per esempio odio tutti i bambini tranne le mie. Non c'è limite al peggio...;-)

iggy ha detto...

ma allora ci aveva ragione padoa schioppa quando diceva che l'italia è il paese al mondo col più alto tasso di problemi da mammonismo..

Annachiara ha detto...

@ iggy: ma non erano bamboccioni??

iggy ha detto...

il bamboccione è lo stadio successivo della malattia. prevenire è meglio che curare ;-)

Annachiara ha detto...

@ iggy: tu dici che comincia già dalla prima elementare? ;-)