giovedì, ottobre 18, 2007

Come nasce un post

Sembra che la mia serata di ieri non fosse niente di eccezionale.
I punti di vista diversi sono l'anima della società.
Il mio amico gigio, secondo lui, non c'era niente da raccontare sul blog.

Allora non vi dirò dei preparativi dell'incontro, di mia figlia che non sta più nella pelle dalla gioia, che viene minacciata di non vedere l'amichetto se non fa tutto quello che dico io, e funziona!
Non descriverò l'uscita in bicicletta dei nostri figli, e lo sforzo di noi mamme a tentare di farli pedalare su una salita pendenza 45%, con annesse carrozzine di secondi pargoli.
Non vi dirò, ovviamente, della discesa.
E non c'era, poi, nulla di speciale nelle pennellate ad acqua su fogli F4 su cui si concentrano, applicatissimi, gli occhi dei bambini.
Il didò sparso in tutto il salotto metteva giusto una nota di colore, poco importa se i bambini adorano inficcarci le mani dentro.
Per tacere delle tre cene improvvisate per bambini di diverse età e adulti di diversi cervelli. E quattro con l'allattamento.
Per tacere della mia amica che non è stata seduta un attimo durante la cena.

Cosa c'è dietro una tavola apparecchiata, dietro un piatto pieno portato in tavola, e dirò anche dietro ad un frigorifero?

Nulla da raccontare di questa serata.

Se non fosse che c'è qualcuno che s'è fatto un culo così forse solo perché fosse una serata diversa mentre la vita scorre uguale.

Ma mia figlia stamattina era felice.
E solo guardare i suoi occhi mi ha detto che quella di ieri, almeno per lei, è stata una serata speciale.

21 commenti:

spiderfedix ha detto...

che bel post! brava annachiara, mi è piaciuto molto...
io credo che spesso ci faccia bene godere dello speciale degli altri, perchè le persone che abbiamo vicino ci trasmettono il loro entusiasmo, è lì anche per noi. bello.
detto ciò, cosa diavolo è il didò!?

spiderfedix ha detto...

ah, dimenticavo...il testo in grigio salva la funzionalità dell'occhio!!

Annachiara ha detto...

@ spiderfedix: il beneficio si sente anche quando poggi la testa sul cuscino....

il didò è la nuova versione del pongo. Non macchia, si pulisce bene e puzza poco....

Seamus ha detto...

Beh... effettivamente non è stata un granché eccezionale: le pareti sono rimaste bianche.
:-)

patrizia ha detto...

ah bè allora i bimbi non si sono dati abbastanza da fare:-)

Gallinavecchia ha detto...

La bellezza sta nelle piccole cose, anche in un pezzettino di Didò caduto per terra e spiaccicato sul tappeto ;-)
Scherzi a parte, mi pare una bellissima serata, di quelle da mamme e figli e tutto il mondo intorno.

ape ha detto...

...minkia, e te credo!!!??

Annachiara ha detto...

@ seamus: e il tuo culo sulla sedia! ;-)

@ patty: bisogna dire, a onor di cronaca, che i bimbi sembravano parecchio rimbambiti iersera. Ma io avevo messo un prodotto speciale nel gelato...

@ gallinavecchia: ci sta però che bisogna ricordarsi di volare basso...

@ ape: hai visto sì che roba!

Mimmo ha detto...

...vuoi mettere la serenità trasmessa da un paio di occhi felici????

;)

Suysan ha detto...

Solo una mamma riesce a trovare l'energia per fare tutto ciò ..........ma poi come dici tu basta vedere un figlio felice e la stanchezza passa
Brava!!!!!!!

Labelladdormentata ha detto...

Non ho mai rimpianto le fatiche per organizzare serate così! E quest'anno ancora di più: la mia assenza da casa e la permanenza dei figli all'eremo con gli amici ha svelato la loro gioia al ricordo di tutte quelle volte che si è fatto qualcosa di diverso e improvviso. Queste non sono fatiche, ma divertimento e felicità allo stato puro!
P.S.: bello il vestitino nuovo! Anche molto trendy: il melanzana è un colore che va molto di moda quest'anno!

pOpale ha detto...

Bicchiere mezzo pieno... questa nuova tinta ti ha dato nuova linfa positiva... mi piace molto :)

andrea palermo ha detto...

letto il post non dirò di quanto piacevole sia e neanche di quanto comodo lasciare un commento senza dover riportare la successioni di consonanti random :)

Panzallaria ha detto...

hai messo anche tu le mani nel didò e poi ci hai infilato il blog?? ;-)

mi pare che di cose da raccontare ce ne siano molte, a partire dal sorriso della meringhetta maggiore!

ti abbraccio
panz

chit ha detto...

Non ho figli purtroppo ma sono abbastanza sensibile per credere che QUESTO di tua figlia sia il più bel complimento ricevuto per ieri sera, o sbaglio? ;-)

S.B. ha detto...

Mi sembra proprio una giornata speciale !

flo ha detto...

W le mamme come te! ;)

gigio ha detto...

....mitici i momenti in cui i nostri due eredi maggiori, di sesso opposto e di sconcertante coetanità, assistevano reciprocamente, con grande curiosità e (per ora!) senza malizia alcuna alle rispettive grandi manovre defecatorie e minzionatorie....
Sarà per quello che la meringhetta era così contenta la mattina dopo???

Annachiara ha detto...

@ mimmo: non ce n'è di uguale...

@ suysan: quanto è vero!

@ labelladdormentata: oddio, un po' di fatica c'è lo stesso...

@ popale: saranno stati anche tutti i cornetti che me so' strafogata???

@ andrea: tu hai da pensare alle tue prossime serate di felicità più che alle mie lettere!

@ panzallaria: più o meno...il didò c'entra sempre qualcosa...

@ chit: cio, benvenuto tra noi e...no, non sbagli!

@ sb: ecco, chiamiamola così, che fa molto bicchiere mezzo pieno. Altrimenti dovremmo dire giornata di culo stratosferico, e suonerebbe molto peggio!

@ flo: io mi sento ancora un po' figlia...

@ gigio: hai visto che di cose da raccontare ce n'erano!

Daniele ha detto...

Abbandonare?
Io?
Io voglio 300 accessi al giorno, minimo.
Perciò, datti da fare.
:-)
(Secondo me un post può nascere da qualsiasi situazione...).

Annachiara ha detto...

@ daniele: cioè vuol dire che devo cliccare 300 volte sul tuo blog???? ;-)