domenica, febbraio 24, 2013

In-folla

Io non sono certo perfetta ma in questo particolare periodo della mia vita sto facendo un bagno di folla non scelto in un certo senso quasi obbligato un po' la stessa differenza che c'è tra un coniuge e la famiglia del coniuge lui te lo scegli e la famiglia che ti porta in dote te la cucchi ecco io mi sto cuccando una quantità di varia umanità che farebbe invidia all'ex alto prelato vaticano e faccio delle sedute di osservazione partecipante che fanno invidia agli psicologi delle dive o anche solo ai gggiornalisti di "Casta e donna" la gggente perde il lume della ragione così facilmente che mantenere la calma è diventato molto più della virtù dei forti diventa uno stile di vita farsi scivolare addosso la follia mantenere quel grano di sanità mentale che si è insinuato chissà come in te al momento del concepimento e che si accanisce a sopravvivere nonostante tutto e tutti remino contro ecco io posso dire di essere molto soddisfatta della mia personale sanità mentale in un momento in cui i punti di riferimento mi difettano in un momento in cui avrei bisogno di una stampella e invece sono stampella credo che ci sia un momento nella vita in cui non sei più solamente figlio ma diventi in un certo senso genitore del tuo genitore è una strana nemesi per chi come me ha sempre avuto conflitti chiamiamoli generazionali o semplicemente adolescenziali procrastinati fino ai 43 anni e mi auguro ancora tanto oltre una nemesi che sto vivendo assai dignitosamente lo so che non dovrei dirmelo da sola ma chissene in fondo questo posto è mio e ci comando io una nemesi che mi causa questo flusso continuo di pensieri tra il se e il ma tra l'inizio e la fine tra il buio e la luce e si vede chiaramente che c'è qualcosa in mezzo qualcosa di tanto grande quanto sfuggente qualcosa che chiamano vita inarrivabile e straordinaria vita dove le sorprese sono all'ordine del giorno come le mazzate dove nonostante la preparazione non si capisce un cazzo lo stesso dove tutto quello che ami può svanire in un secondo ma può durare per sempre. Vita in balìa oggi va così.

6 commenti:

stre ha detto...

che la forza sia con e :) Un abbraccio

Saamaya Saam ha detto...

Quanto ti comprendo, mia cara.
Parole ascoltate, lamentele assorbite, flussi che scorrono, inondano; pieni che esplodono; spazi che non hanno più spazio.
Ho bisogno di me: e quasi non ne ho il tempo. Ma anche questo è senso di vita. Senza, non avrebbe nemmeno senso, il 'me'.

Buon tutto.

Annachiara ha detto...

@stre: con Te, volevi dire con Te? La mancanza di T mi crea una pericolosa dissociazione!

@saam: tu sei molto più poetica...io sono ridotta ai minimi termini!

Anonimo ha detto...

Bello. Sia il concetto che le "virgolette" nel mezzo della bolla dei pensieri. SoC in bellissimo stile. Piaciuto assai "In-folla".

Annachiara ha detto...

Caro anonimo, sto cercando le virgole. Prima o poi ritornano.

Baol ha detto...

Alla fine siam tutti in balia