giovedì, febbraio 25, 2010

Ce l'ho, mi manca

Il mio medico: "Lo vede quello zerbino?"
"Si", rispondo io.
Il mio medico: "Bene, con i risultati delle sue analisi lei dovrebbe essere come quello lì. Sono un po' preoccupata".

A voi ve l'hanno mai detta una cosa del genere?
E' vero che i valori del mio emocromo erano più sballati di Morgan, però cavolo sentirsi dire che è stupefacente vedermi in piedi, mi pare un po' forte come affermazione.
E ovviamente, appena uscita da lì mi sono sentita tutti i sintomi di tutte le più impronunciabili anemie.
Ma io sono forte. Sono in piedi, dopotutto. Nella mia vita sono sopravvissuta a 5000 piastrine, praticamente alla disintegrazione del corpo umano. Col mio metro e ottantatre troverò anche stavolta il bandolo della matassa.
Alla grande. Sì sì, alla grande.
Non sono per nulla tesa.
Per nulla.

10 commenti:

Maurice ha detto...

Sicura sicura che non abbiano scambiato le analisi? Mica male l'ottimismo del medico: mancava solo che ti proponesse una parte negli spot Lavazza. Ah, ecco, che ne dici di un buon caffè?

livia ha detto...

Certo, stavolta se la situazione degenera, almeno non devo prendere il primo volo a "soli" € 800,00 per raggiungerti a Parigi, affittare la macchina più cara al mondo e transumansarti oltr'alpe (dalla parte nostra ovvio) e scaricarti come un "trasporto eccezionale" sulla soglia di casa abbastanza mortaccina!!
Comunque, mio marito rinnova la domanda: "la vuoi in olivo o in abete"? (secondo me in olivo ti contiene meglio!!! ahahaha).

Suysan ha detto...

Complimenti alla diplomazia e al tatto del medico...io sarei stramazzata al suolo all'istante, proprio come lo zerbino

se fossi in te cambierei medico

Annachiara ha detto...

@ maurice: ecco, ieri non l'avevo nemmeno preso dopo pranzo...forse è stato tutto un sogno, magari questa cosa è successa mentre dormivo per non aver preso il caffè...

@ livia: 1) l'affitto della macchina l'ho pagato io e sono abbastanza sicura che il biglietto aereo l'abbia pagato TUA madre. Tirchiona! Di' a tuo marito che facesse quella più cara di tutte. Ovviamente l'olivo!

@ Suysan: sai qui siamo in un paese...non c'è tanta scelta. Però, a parte le modalità di comunicazione, mi ha detto le stesse cose che mi ha detto poi l'ematologo. Sicché almeno è un bravo medico...

takajiro ha detto...

e tu potevi rispondere:
"lo vede il martelletto per i riflessi?"
"si"
"ora le sfondo il cranio!"

Annachiara ha detto...

@ tak: e questa è troppo forte. La prossima volta. Se ce ne sarà bisogno! ;-)

Laura ha detto...

Ma allora sei una pappamolle di nome e di fatto!!!!
;))

Anonimo ha detto...

"Alla grande. Sì sì, alla grande.
Non sono per nulla tesa.
Per nulla."
Sei riuscita a convincerti che è tutto ok ? :-)
Dimmi di si, e se funziona uso lo stesso sistema quando mi devo svegliare nel cuore della notte per andare al lavoro ! :-)

Annachiara ha detto...

@ laura: mi sa di sì...

@ anonimo: è una questione di mantra. Ripetersi in continuazione: "Alla grande. Sì sì, alla grande.
Non sono per nulla tesa.
Per nulla."
Alla fine DEVE funzionare!

Jolanda ha detto...

Simpatico il tuo medico.