lunedì, marzo 24, 2008

Sbagli

La ragazza è arrivata a lavorare a casa mia con un dente di meno.
Il classico incisivo superiore.
Poi, piano piano si è aperta con me e mi ha detto, con occhi tristi e in un italiano che definire stentato sarebbe un complimento, che il marito la sera prima le aveva detto che l'anno prossimo avrebbero dovuto riportare la figlia di quattro anni in Romania, dalla nonna. Perché lei avrebbe dovuto lavorare di più. Non bastavano le mattine e i pomeriggi, sabato compreso, a servizio. La figlia era un impedimento.
Io le ho detto che secondo me era uno sbaglio.
"Capisci sbaglio?" - le ho detto.
"No, no capire".
"Sbaglio significa errore, fare una cosa sbagliata. Difficile tornare indietro. Secondo me fai uno sbaglio se accetti. Perché gli anni passati lontano da un figlio piccolo nessuno glieli ridà. Nessuno te li ridà.".
Mi ha guardato che sembrava un cane bastonato.
E nessuno mi toglie dalla mente che quell'incisivo non sia saltato da solo.

20 commenti:

flo ha detto...

Povera donna...
Mi hai fatto ricordare un servizio visto su rai3 proprio su questo problema, tutte queste donne che per lavorare qui devono rinunciare alle loro famiglie, soprattutto ai bambini piccoli.
Certo sarà difficile far cambiare idea al marito :(

LA CONIGLIA ha detto...

povera...perchè la vita deve mettere le persone di fronte queste situazioni?

giuliana ha detto...

la ragazza che lavora da me ha avuto una bambina 4 anni fa. il suo uomo, un egiziano conosciuto a milano, quando ha sentito che era incinta le ha detto che non era pronto. e così lei è volata nelle filippine, nel suo villaggio, ha fatto e ha lasciato la figlia. la porterà qui quando avrà 12 anni, dice. e ogni volta che vede mio figlio le viene da piangere. e anche a me.

L&F ha detto...

In tutte le trasmissioni radio e tv, soprattutto ora, si parla di Pil, Alitalia, crescita economica... ma nessuno vede il disfacimento sociale che ci stà attorno. E avere più soldi in tasca ma meno solidarietà nel cuore non credo si possa considerare un obiettivo. Abbraccia la ragazza.

L&F ha detto...

Mi piace il tuo blog, linkato!

fabdo ha detto...

Triste, ma mi fa anche molta rabbia...

MyP ha detto...

Che stronzi!!!
Il tuo consiglio è giustissimo ... come si può chiedere ad una donna di separarsi dal proprio figlio?
Dio mio ..

pOpale ha detto...

Leggendo questo post mi è venuta voglia di staccare l'inciso a mani nude del marito.

daniele ha detto...

oh be', ti stavo per commentare dicendo "ti perdono il pippone" ma ne trovo un altro qui. vizietto eh?
poi chi sarebbe questo broono?

Annachiara ha detto...

@ daniele: come chi sarebbe questo broono?? E' l'impareggiabile autore de: http://ilmiomanifesto.blogspot.com!

daniele ha detto...

riporto "senti signora avatar meringa. leggo e commento i post che mi interessano, che poi il profeta di turno si sia battezzato broono meringa o penenell'ano non è decisamente un problema mio. d'istinti saluti. cia"

ah, quello. ti ha reclutata come motivatrice?

Annachiara ha detto...

@ daniele: immagino tu sappia bene come funziona il rutilante mondo del web. Diciamo che la parola passa la parola. Nel senso che una parola tira l'altra e tutti ci parliamo inseguendoci con un click. Ma, stronzate a parte, commentare post che ci interessano non dovrebbe prescindere dal sapere chi li ha scritti...

thecatisonthetable ha detto...

Chiedo scusa fin da ora...
Credo che dire una cosa del genere (per altro giustissima) ad una donna con "certi" problemi, sia un po' pericoloso... Probabilmente l'incisivo gliel'ha staccato il marito. Probabilmente le fa pure di peggio. E c'è da rallegrarsi se la manda "solo" a servizio. Però prima di cercare di farle capire che sarebbe bene contrastare chi cerca di rovinarle la vita, bisognerebbe anche di fornirle gli strumenti per opporsi, offrirle una reale via di fuga.
Cosa succede se quella signora torna dal marito, e candida gli dice che non ci sta più?!
Onestamente, sarà colpa della troppa cronaca nera che leggo, ma vedo di peggio che un incisivo che salta...

Annachiara ha detto...

@ thecatisonthetable: non credo che lei possa mai fare una cosa del genere.....cioè rivoltarsi al marito, intendo. Né io mi metterò in mezzo ad una questione del genere. Nel bene e nel male, comunque, penso che ognuno è arbitro delle proprie scelte e delle proprie decisioni...

patrizia ha detto...

che situazione...e non è la sola purtroppo...

MyP ha detto...

La prossima porta te, i bimbi, e pure la donna di cui parli ... :-)

abs/prostata/antiblogger ha detto...

Ma che tristezza, mi hai fatto piscinizzare la tastiera... ç___ç

carla chi ha detto...

Sono molto addolorata per questa donna.
Non so neanche cosa avrei fatto al tuo posto, figuriamoci al suo posto.

Annachiara ha detto...

@ patrizia: però fa un certo effetto ad avercela sotto gli occhi.

@ myp: mmmhh

@ abs: e detto da te è sicuramente la pura verità.

@ carla: e niente. Non si può fare niente. Io le do' un lavoro. Penso che per lei questo sia già molto. Per me è solo una magra consolazione.

Baol ha detto...

Di solito gli incisivi saltano perchè si trovano davanti un imbecille :(