martedì, novembre 06, 2007

il ritorno della famiglia Brambilla

Roma è una città grande, piena di parchi.
Provate ora ad immaginare un posto dove no, proprio non è concesso fare un pic nic, ma non tanto per improbabili divieti quanto per cause di forza maggiore.
La vostra immaginazione non arriva a tanto. Lo so.

Allora provate ad immaginare ad un telo anni '70, di quelli con le pallone blu e rosse, rigorosamente simmetriche, di quelli che se li vedete in una vetrina pensate oh ma quelli c'hanno proprio roba vecchia esposta!
E poi pensate alla classica famigliola in gita domenicale. Coi due bambini, i panini, i vestiti casual, la palla etc.
E poi guardate, sempre con la vostra immaginazione, Roma dall'alto.
Vi apparirà imponente la cresta delle mura. Costeggiatele con lo sguardo, fino a giungere a quell'incredibile polmone verde che è villa Borghese. Ma villa Borghese è grande. Allora prendete come punto di riferimento la Galleria Nazionale d'Arte Moderna, monumentale matrona, nella parte più a nord della Villa, datele le spalle e invece di salire la scalinata entrate a sinistra nella villa, come per andare al giardino zoologico. Lì di fronte vi si apre una sterminata vallata. E la sua peculiarità è il nome nonché l'uso: la valle dei cani. Ora andate con gli occhi proprio al centro di detta vallata. E lì, proprio lì nel mezzo, avrete la fortuna di vedere il telo anni '70 della famiglia più pazzerella della capitale. Quella che ha pensato di picniccare proprio al centro della valle dei cani di villa Borghese, sita in Roma.

Tutto quello che state immaginando in questo momento è successo.
Coronato dal furto, da parte di un cane goloso, di mezzo panino di mia figlia, dalle sue stesse mani. Con una grazia indescrivibile. E con pianto dirotto della piccina.
Taccio dei vari padroni dei cani, prima fra tutte una matta che col caldo che faceva si aggirava in giaccone di piuma tutta truccata e col sudore che le gocciolava negli occhi e, a detta sua, glieli bruciava anche. Taccio sul pazzesco numero di fuffi sprizzi cicci biffi anna giorgio giacomino che hanno pascolato sul nostro splendido telo. E odorato le nostre pietanze.
Dirò, invece, che visto l'andazzo, abbiamo tolto le tende in non più di mezz'ora.
Sperando che mia figlia non pensi che il cibo preferito dei cani siano i suoi panini!

24 commenti:

pOpale ha detto...

Non è che avevate deciso di fare il pic-nic alla valle dei cani di villa Borghese ? ;)

Annachiara ha detto...

E' stato del tutto casuale. Fame da lupi e bel pratone....

livia ha detto...

Lo vedi che ho ragione? Tu non dovevi studiare da giovane...dovevi andare a zappare (nella valle dei cani ovviamente!)! Ma io dico: per una che ha vissuto 30 anni della sua petecchiara vita nella capitale, ci si aspettava almeno che conoscesse la nomea della "Valle dei cani"! Diamine lo dice la parola stessa!! Ce l'hanno chiamata apposta "valle dei cani". Secondo te l'hanno fatto per far fare i picnic? Ma che razza di materia tieni nella capoccia? Segatura, ossi per cani? Ma tu guarda: non siete una famiglia strampalata...siete una famiglia composta da due tesori e da due defic...(prova ad indovinare chi sono i due tesori!!). Non ho parole!!

gigio ha detto...

beh, non potete dire che non vi si fila neanche un cane!
(pensa positivo!)

Annachiara ha detto...

@ livia: eh certo, perché tu sei sempre presente a te stessa, non hai mai un momento di defaillance, di dubbio. Tu sai tutto, tu!

@ gigio: mia figlia va in giro a dire a tutti che un cane s'è mangiata il suo panino....

scrittricexcaso ha detto...

ma come???io amo i cani ma il furto ai bimbi proprio no!!!La prox volta che sono aRoma magari ci incontriamo con prole...baci

Daniele ha detto...

Eh, però...
Anche Voi!
Possibile che non pensiate che i cani hanno diritto a fare quello che vogliono, sopratutto nei Parchi?
Che diamine, mica li abbiamo fatti per i cittadini.
Quelli vadano al laghetto dell'EUR.
:-)

livia ha detto...

Esatto, quel tipo di defaillance non lo tengo proprio!! Non è che nella valle dei cani ci vanno solo due bassottini ma migliaia di cani e soprattutto la domenica!!! Non c'è dubbio che tenga: nella valle ad occhio nudo si vedono decine di simpatici quattrozampe che giocano dove voi avete tentato di rompergli le pelotas!! E si che il tuo consorte è parte integrante del WWF!!! (magari lui se ne era accorto ma per non rischiare la giugulare non ti ha contraddetto).

Annachiara ha detto...

@ scrittrice: sì, dai così Mia glielo ruba di nuovo, il panino!

@ daniele: ma sai, noi di gite fuori porta in città ne facciamo poche....

livia ha detto...

MESSAGGIO PER SEAMUS:
Caro cognato e sta a vedere che la Meringa sull'episodio canino non ci butta in mezzo una frase tipo la solita: "Beh, certo a Parigi una cosa del genere non sarebbe mai successa!!". Me lo sento che i cani francesi, specie quelli parigini, so mejo di quelli pulciosi italiani!!

sonia ha detto...

Io, in una torrida giornata di caldo turismo, ho fatto pure un pisolo su una di quelle comode panchine vicine a Villa Borghese! Però nessun cane mi ha portato via le scarpe tra i denti!
sonia

kabalino ha detto...

Mi sa che la valle dei cani è ben concimata...che io la eviterei soprattutto per quello...

Suysan ha detto...

......E ma!!!!!.senza offesa, ve la siete cercata.........

Angie ha detto...

Ehi!!!!..ma ci hai linkate!!
Grazie mille..ricambieremo al più prestooo!!
:-D

Baol ha detto...

Da bastonarli!!! :P

ruben ha detto...

E per fortuna che è la "valle dei cani" e non la VALLE DELLA CACCA DEI CANI, altrimenti anche la vostra stupenda coperta avrebbe guadagnato un bel decoupage...
:-)

PS. se ti può consolare, ho un fratello che va araccogliere le castagne nell'inceneritore della base militare. Non è romantico come nel bosco, ma ci sono tante castagne :-(

patrizia ha detto...

eh ma anche voi però...potevate andare nella valle degli orti almeno:-D

spiderfedix ha detto...

io che sono un signore mi chiedo...ma in sta valle dei cani, questi simpatici scodinzolatori, mica ci mangeranno solo?! voglio dire...stendere un telo nel prato della valle dei cani, beh dev'essere un bel rischio...

Annachiara ha detto...

@ livia: sei sempre così caustica tu!

@ sonia: le tue scarpe sicuramente non erano buone come lo stracchino sul panino di mia figlia!

@ kabalino: beh, invece guarda che non era poi così concimata...

@ suysan: che ci vuoi fare...usciamo talmente raramente che quando capita ci capitano sempre cose strane!

@ angie: sì. in un momento di follia!

@ baol: i padroni, ovviamente...;-)

@ ruben: la mia stupenda coperta è veramente rotta a tutto...
ma le castagne all'inceneritore son già abbrustolite???

@ patrizia: eh no, perché il pranzo l'avevamo portato!

@ spiderfedix: i cani della valle dei cani sono educati, mica no!

Chiara ha detto...

Avrò avuto 6/7 anni quando il cane di uno zio mi tolse di mano una merendina che stavo mangiando senza entusiasmo (ma gli zii avevno solo quella e non era il caso di rifiutarla o avanzarla): gli sono stata grata per moltissimo tempo ;-)

Annachiara ha detto...

@ chiara: ma mia figlia ha tre anni e adora lo stracchino....

Isabel Green ha detto...

iniziativa davvero importante sul mio blog per diffondere un’informazione vitale.mi serve anche il tuo aiuto!vieni a vedere.grazie mille!

Baol ha detto...

Perchè...potevo io intendere altro?

Annachiara ha detto...

@ baol: sì, lo so che sei un puro!