sabato, settembre 05, 2009

Paura??????

E usatela quell'immaginazione, invece di stare sempre a guardare tette e culi delle veline e allora immaginate un essere superiore, superiore nel senso che misura un metro e ottantatre per dieci chili di meno dell'ultima volta ma sempre anta chili con un fettone numero quarantatre e incidentalmente questo essere si trova ad essere donna lo si deduce principalmente dal suo sederone insomma quest'essere (che molto casualmente sono IO) immaginatelo alle prese con un volatile sporco e puzzolente che risponde al nome di "piccione delle abitazioni" quel simpatico amico che tutti abbiamo al piano di sopra, che stende veli (matasse) di defecazioni sul NOSTRO territorio che si fa beffa dei nostri divieti dei nostri paletti delle nostre grida orbene mentre ieri rifacevo le sponde del talamo nuziale alzo la capocciona e ti vedo un esemplare di suddetta specie tutto intento a gironzolare nella mia stanza l'effetto su di me è devastante comincio ad urlare come un'oca impazzita dimenando le braccia le coscione e tutto il resto e quando mi rendo conto dell'impossibilità di far uscire codesto animale dalla finestra a causa di una fastidiosissima (in questo caso) zanzariera decido di scappare io per ricorrere all'aiuto del mio coniuge intento a sbranare la sua colazione ma questa corsa troppo mi costa perché il piedone mi si inciampa nella mia stessa ciabatta srotolandola via dal mio arto e lasciandomi scalza e dolorante per il frazionamento del mio dito in mille particole che durante la giornata di ieri ha passato tutti i colori dell'arcobaleno e ora si è fermato su un nero pece poco confortante e soprattutto molto doloroso ma la cosa più impressionante è che l'oca impazzita ha talmente fatto impaurire il piccione cagatore che esso si era sistemato tra il mio comodino e il muro impossibile farlo spostare di un centimetro il resto non so, mio marito si è fatto carico del respingimento all'aria pura mentre la mia figlia piccola urlava impazzita: "Cione...pura!" (Piccione, paura) e io nascosta in angolo fiottavo lacrime dagli oculi.

11 commenti:

carlachi ha detto...

Mi sa che il fisico tonico dovrà aspettare un pò.
ciao a presto

kekkasino ha detto...

povero dito! a me è successa una cosa simile solo che il volatile in questione era un pipistrello...

Suysan ha detto...

"Cione pura" anche a me...anzi mi terrorizzano proprio meno male che c'era il maritino!

Minu ha detto...

se mai vedessi un pipistrello.. io penso che potrebbero scoppiarmi le corde vocali.
Chissà da quanto tempo era nei pressi del talamo nuziale? magari avete dormito in tre.. hihihi, lo so non c'è niente da ridere

Annachiara ha detto...

@ carlachi: il fisico tonico non ha il mio indirizzo e mai mi avrà! ;-)

@ kekkasino: il pipistrello è entrato quest'estate. Ancora si sente l'eco dei miei urli...

@ Suysan: più che terrorizzarmi, a me fanno proprio schifo!

@ Minu: in tre ci abbiamo dormito. Ma era quella del "Cione...pure". Sicuramente più rompipalle del piccione stesso medesimo... ;-)

Tonksis ha detto...

E' un dramma, spero tu stia meglio, io mi sono incastrata il gomito nel cancello del palazzo... mentre portavo l'immondizia (eh si). un saluto.
Tonksis

Laura ha detto...

Ciao Annachiara, bentrovata! Un saluto al volo da chi come me è rientrato ma...non sa che sarà della propria vita!!!! Sembra una richiesta di aiuto, in effetti.... :)

supplì ha detto...

quante storie per un uccello!

Annachiara ha detto...

@ Tonksis: allora sei tornata....

@ laura: cara, io quest'anno mi accingo a festeggiare i miei primi quarant'anni....è inevitabile però che siamo tutti sempre qui a cantare braccobaldosciò! Coraggio!!!

@ supplì: ecco, sempre il solito. Te l'avrei voluto far vedere a te, quell'uccello! ;-)

smoke ha detto...

Cagano ovunque, ti svolazzano in faccia e spezzano dita dei piedi. Ho ragione io ad odiare i piccioni. nota positiva, il nero pece sfinisce. :-)

Anonimo ha detto...

potevi ucciderlo e mangiarlo! :)