mercoledì, luglio 04, 2007

Invidia

A sentire gli amici di vecchia data, quelli che t'hanno vista crescere (anche troppo!), t'hanno sopportata per anni, che conoscono tutte le sfumature del tuo lunatico carattere, che ti seguono perché ti amano anche se non ti sopportano, che puoi chiamare alle 3 di notte perché alla peggio ti dicono che stavano dormendo, a sentire quegli amici, insomma, il mio blog ha due difetti fondamentali: parlo troppo bene di mio marito e parlo troppo delle mie figlie.

Bene.
Con questo post intendo sovvertire la loro impressione. Tanto qualsiasi cosa io dica so che a loro andrà bene. Perché sono peggio dei miei più affezionati lettori. Consenzienti a tutto. Ma io li fregherò!

Mio marito ieri è stato al concerto di Peter Gabriel.
Lo odio. Avrei voluto andarci io.
E che lui restasse a casa a sopportare una figlia isterica che chiedeva di lui e allattare un'altra che non si saziava mai.
Lo odio e con lui odio tutti i maschi che non hanno le tette (casomai ce ne fossero che le hanno).
E lo odio anche perché dopo il concerto si è fermato a farsi una birretta con gli amici. Quella birretta che avrei voluto farmi io. Per rinfrescarmi le meningi.
E lo odio anche perché lui ha un lavoro dopo il quale poter andare al concerto di Peter Gabriel.
E lo odio anche perché esistono i cellulari. E ha avuto anche il coraggio di farmi vedere le foto scattate con l'arnese durante il concerto. E come se non bastasse ha fatto anche il filmino: "E qui è l'inizio e qui c'è lui che salta di qua, e peccato che ormai c'ha una certa età e non attaversa più il palco a grandi falcate e certo che non si capisce perché si tenga quella Melanie come corista", senza dubbio è perché è sua figlia - ribatto io, che vorrei essere nata da una costola di Peter.

Parlo per invidia ovviamente. Ma che si capisca una volta per tutte che mio marito non è uno stinco di santo, che è un uomo come tanti altri, e che per il super mega concertone visto almeno altre quattro volte è capace di abbandonare la giovane (!) moglie al suo tristo destino.

E quanto alle mie figlie, argomento chiuso!

E in questo post è consentito l'insulto libero.

32 commenti:

Seamus ha detto...

E' consentito l'insulto libero?
Bene. Perché ne ho in testa un paio che si adatterebbero a quel supplì che chiami (alle 3 di notte) tuo amico.
Che poi anche la meringhetta più grande non lo apprezza tanto per via della sua barba! ;-)

Perché guarda, per quanto mi sforzi, io non trovo sia un difetto parlare troppo bene di me! ;-)


E tu non ci provare!
Non cercare di impietosirmi per ottenere più giorni liberi di quanti te ne ho offerti! ;-)

E poi lo sai benissimo che io sono stato al concerto per aiutarti! Mica puoi fare tutto tu! Porti avanti una casa, fai pulizie, lavatrici, hai due figlie da accudiresopportareesfamare... dove le avresti trovate le forze per sculettare, saltellare e cantare per un paio d'ore davanti ad un vecchio panzone! ;-)

ABS ha detto...

Peccato che l'ex ragazzo di mia sorella si sia trasferito in Friuli e non possa immortalare i suoi meloni da fare invidia alla Arcuri... :(

spiderfedix ha detto...

anni fa, in un film di cui non ricordo null'altro, sentii una frase che mi segnò per il resto della mia vita e che condivisi da subito.

"..se fossi una donna passerei tutto il giorno a palparmi le tette..."

ecco..dopo l'immagine di un uomo con le tette qualcosa in me è cambiato.
azz....forse, ma forse era Pazzi a Beverly Hills, con Steve Martin, si insomma..un filmone!

Maurice ha detto...

Tutto questo a me sembra molto comico, scusa.

pOpale ha detto...

Io Seamus con le tette non ce lo vedo. Ma alle tre di notte c'è un supplì che aspetta le tue
telefonate?

Quindi è stato un bel concerto ? ;)

LA CONIGLIA ha detto...

Da blogger estranea agli intrighi familiari e amichevoli? Ti dico che parli di tuo marito ma il fatto che non lo insulti a spron battuto non da fastidio, a me piace tanto quando parli delle bimbe!

Ieri ho visto il servizio alla tv che annunciava il concerto e ti ho pensato...

Chiara ha detto...

Parlar male di un marito è come sparare sulla Croce Rossa: è un bersaglio troppo facile, non fa per donne ricercate come noi ;-)
(Io di solito non ne parlo male, lo insulto direttamente)
Bacioni
Chiara

Annachiara ha detto...

@ seamus: quella del vecchio panzone è quella che mi ha fatto più ridere.... ;-)

@ abs: come al solito, così mi smonti tutta la mia teoria!

@ spiderfedix: vuol dire che le mie parole sono servite almeno a questo!

@ maurice: niente scuse...a meno che tu non abbia le tette!

@ popale: quella del supplì con le braccia è una lunga storia...ah, ti chiarisco, così tanto per la cronaca, che nonostante la descrizione ti assomigli e che se ti chiamassi alle tre di notte tu mi diresti che stavi dormendo, quello non sei tu! ;-)

@ la coniglia: solidarietà femminile?

copyman ha detto...

Non so perché, ma questo post per me ha un'atmosfera particolare, da "Sogno di una notte di mezza estate"...colpa del concerto di Peter Gabriel, forse, o del tono del rabbuffo di Annachiara :-)

livia ha detto...

Ohhh, sono d'accordo con il Supplì! Sono d'accordo anche con te meringa quando ti definisci lunatica; io, però, aggiungerei anche "polemica", "signorinarothermaiersottuttoioperchènavigoavistasuinternetesocercarebeneetusoretanontrovimaiunacippa", "scassapelotas" etc...Ecco, in base a questa velata e tenera descrizione della tua persona, beh...ecco...mi sento vicina alle critiche del Supplì. Solo che io alle tre di notte ti mando a....fare un giro su internet!!

pOpale ha detto...

Grazie Anna, per la precisazione ma non pensavo di essere io anche perchè sai bene che se mi dovessi chiamare alle 3 di notte per parlarmi di Seamus al concerto di Gabriel io non ti risponderei ;)
Sempre con affettato!

lemoni ha detto...

Ecchè je voi dì a Seamus?Mica c'ha tutti i torti...dove le avresti trovate le forze?
Però su una cosa ti riprendo:uomini con le sise ce ne sono eccome! Durante una delle mie serate dure quanto ad addormentamento mi sono sciroppata tutta una trasmissione sulla riduzione delle tette di un povero ragazzo fortemente complessato (l'emittente è qeulla che si chiama ies se hnon sbaglio, che c'è sempre la Prof Garofalo chirurgo estetico)...pare che il problema sia alquanto diffuso (ehehehehe!)
A poco a poco c'avranno pure la cellulite! (mal comune mezzo gaudio?)

Tieni duro amica mia!

Baciottoni a voi todos

Gra

gigio ha detto...

A me sembra che gli amici supplì nottambuli abbiano colto l'essenza pur senza centrare in pieno il bersaglio, perchè in entrambe le loro sentenze è contenuta la verità: "Parli troppo". Il resto è errore statistico sulla centratura del target.

P.S. L'insulto è libero? Che bello. Allora sai che ti dico: MANGIARANE IN ASPETTATIVA!!!

el Niño ha detto...

in effetti tuo marito poteva pagare una babysitter, un biglitto e una birretta in più, e portare con lui anche te.
egoista

Suysan ha detto...

Vendetta tremenda vendetta.....
ripagalo con la stessa moneta: vai tu a un concerto (che piacerebbe a lui ) e mollagli le figlie...

giuliana ha detto...

non ho capito, vuoi scrivere un post in cui non ne parli bene e tutto quello che tiri fuori è invidia? meringa, sai fare di meglio (intanto al prossimo concerto vacci tu...)

Gabry ha detto...

Ciao annachiara, sono nuova e curiosavo un po qs blog. Devo dire che mi ha fatto sorridere e quest'ultimo post è uno sballo commenti compresi! tornerò! ;-)

carlachi ha detto...

Eh! Sono d'accordo con Giuliana; al massimo sembra "Invidia...del p*ne"

ruben ha detto...

E che dire di quando, oltre al danno, hai anche la beffa? Mi sono sentita dire "Ah, se potessi partorire al posto tuo!" . E ricordo la sua unica operazione, al menisco, 15 anni fa: lamentele fino all'ultimo giorno di riabilitazione, come se gli avessero amputato la gamba.
Ma la chicca è stata "Non partorirai mica durante il torneo di calcetto?". Argh. Vedrò di stare attenta.

Annachiara ha detto...

@ chiara: Quando io lo insulto lui la prende a livello personale e ci resta parecchio male...

@ copyman: sì certo e io sono la fata della notte! Stai meglio tu???

@ livia: ma che diavolo dici? Se pendi dalle mie labbra! Ieri ti sei pure precipitata a portarmi la cipolla che mi mancava!

@ popale: epperò, se ti invitassi a mangiare pasta col pesto con Peter alle tre di notte, sono sicura che muoveresti il culo! ;-) sempre simpaticamente eh!

@ lemoni: oh, io ommini con le sise non l'ho incontrati mai...

@ gigio: ma senti che mi tocca leggere proprio da te! Che se mettiamo in fila tutte le parole che pronunci in un minuti si fa quattro volte il giro del mondo! ;-)

@ el nino: ciao bello come stai? Mio marito ha le braccine corte....

@ suysan: il mio problema è sempre la tetta, che lui non ha...o non ancora!

@ giuliana: o, insomma, non mettertici pure tu...sai bene che non potevo trovare molto altro...

@ gabry: grazie della visita!

@ carla chi: l'asterisco sta per pane ovviamente, si certo, l'invidia della pagnotta!!!

@ ruben: tranquilla. Questo è sicuro, partorirai nel momento meno opportuno per tutti...ma poi si dimentica!

Annachiara ha detto...

Per qualche giorno mi ritiro al mare...a piedi!

Anonimo ha detto...

Ritirarti TU? SON PAROLE GROSSE.....

Baol ha detto...

Te sei veramente una donna con le palle ;)

Annachiara ha detto...

Bene, bene...vedo che in mia assenza l'insulto libero fiorisce! ;-)

Panzallaria ha detto...

ma in vacanza ci vai con quel mostro di seamus? no, perché io farei attenzione, pocopoco nella notte provasse a farmi fuori...

le notti che resta a casa, ovviamente e non si ferma a bere e ballare a qualche festivalbar del menga...

ahhh cara Meringa!!! ti siamo vicini. e tu, crudele uomo che le stai accanto, attento agli stress che gli infliggi, non sia mai che il latte le finisce e ti tocca davvero allattare di tuo capezzolo proprio!!!

buone vacanze
;-)
Panz

andrea palermo ha detto...

ciao meringa,
buona vacanza :)

ABS ha detto...

Buone vacanze... non insultatevi troppo. ;D

LA CONIGLIA ha detto...

ciao meringa, ti mando un saluto :)

LA CONIGLIA ha detto...

ciao meringhetta in vacanza...ora parto io :) smak!

Baol ha detto...

E non è vacanza quella che ti stai facendo :D

ape ha detto...

..una scossa positiva questo post!

lei ha detto...

Almeno tu rimani con le figlie. Io rimango sola come un cane.

Mariti... tzè.